Ancona premia l’imprenditoria femminile

di Noemi Ricci

scritto il

Presentata in questi giorni, presso la Camera di Commercio di Ancona, la IV edizione di "Impronta d'impresa", che valorizza e premia le imprese femminili

Il 2007 ha registrato un aumento delle “aziende rosa”, con una crescente presenza di esempi di successo di imprenditoria femminile sul territorio: di fatto, circa un’impresa su 4 è donna (28,84%).

Rispetto all’anno precedente, inoltre, l’imprenditoria femminile è cresciuta a una velocità doppia sul totale delle aziende senza distinzione di genere (156 unità in più).

In questo scenario, la Camera di Commercio di Ancona ogni anno premia – in denaro e formazione – l'”impresa di essere donna” con il riconoscimento Impronta d’Impresa.

Ormai alla sua IV edizione, il Bando di Concorso 2008 si differenzia delle scorse edizioni per la sua apertura a tutte le 10.000 imprese attive nella provincia, eliminato quindi il vincolo di anzianità di iscrizione al registro delle imprese.

Saranno premiate le imprese femminili che sapranno distinguersi mettendo in atto comportamenti virtuosi in particolar modo sui temi di tutela ambientale e responsabilità sociale.

Sarà possibile concorrere ad una sola delle tre categorie del concorso: impronta d’ambiente, impronta di responsabilità sociale e impronta d’innovazione. Per ciascuna, sarà premiata un’unica vincitrice.