Sepri, innovazione per le PMI potentine

di Marianna Di Iorio

scritto il

Il bando è stato istituito dalla Camera di Commercio di Potenza per fornire contributi alle PMI che intendono innovarsi e migliorare i processi organizzativi

La Camera di Commercio di Potenza ha istituito un bando per concedere contributi alle piccole e medie imprese del territorio che intendono innalzare le proprie capacità tecniche e migliorare i processi organizzativi.

Il bando Sepri, Servizi Promozionali alle imprese, punta, inoltre, all’inserimento di giovani specialisti in azienda.

«Strategia, tecnologia, organizzazione e certificazioni sono alcuni tra gli elementi attraverso cui le PMI del potentino potranno elevare i propri standard qualitativi. Il bando Sepri, sulla scorta dei soddisfacenti esiti degli ultimi anni, sostiene queste velleità e al contempo offre una opportunità reale ai giovani professionisti e alle imprese, creando un sensibile avvicinamento tra domanda e offerta di lavoro», così si è espresso Pasquale Lamorte, presidente della CdC di Potenza.

Possono presentare la domanda di partecipazione le imprese che

  • risultano iscritte regolarmente al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di Potenza;
  • hanno la propria sede legale o unità produttive in provincia di Potenza;
  • sono in regola con il versamento del diritto annuale camerale.

Il contributo concesso sarà a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili, per un importo che non potrà superare i 10mila euro. Il contributo potrà essere elevato a 15mila euro nel caso in cui il programma di innovazione preveda l’impiego di un giovane specialista di età non superiore a 35 anni.

Il finanziamento è, inoltre, soggetto alla formula de minimis. È prevista, infatti, una spesa massima di 200mila euro in 3 anni.

La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata entro il 14 Settembre 2007. Una Commissione istituita presso la Camera di Commercio di Potenza valuterà le domande pervenute considerando, tra l’altro, la sussistenza dei requisiti di ammissibilità e la sussistenza delle condizioni per richiedere le agevolazioni.

Il testo integrale del bando è disponibile a questo indirizzo.