Lavoro: concorso per ricercatori a Palermo

di Teresa Barone

scritto il

L’Università di Palermo cerca 16 ricercatori da assumere a tempo determinato: i dettagli dell’offerta di lavoro.

Concorso
C’è tempo fino al 21 gennaio per aderire al bando di concorso promosso dall’Università di Palermo, che cerca ricercatori da assumere a tempo determinato attraverso un contratto triennale di diritto privato. Sedici i posti di lavoro disponibili, relativi allo svolgimento di attività di ricerca, didattica e servizi agli studenti in vari Dipartimenti.

=> Annunci di lavoro: figure richieste oltre le feste

Requisiti

Per partecipare al concorso occorre essere in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’Estero, oppure aver conseguito la laurea magistrale o equivalente, mostrando un Curriculum scientifico professionale idoneo. I candidati devono inoltre aver usufruito di:

«Contratti stipulati ai sensi dell’art. 24 di cui al comma 3, lett. a) della Legge 240/2010 per almeno tre anni; – ovvero per almeno tre anni, anche non consecutivi, di assegni di ricerca ai sensi dell’art. 51, comma 6, della Legge 27.12.1997 n. 449 e successive modificazioni, (per successive modificazioni, secondo il parere riportato nelle premesse e reso dal MIUR, si intendono i contratti stipulati ai sensi dell’art.22 della Legge 30.12.20 10, n. 240), o di borse post-dottorato ai sensi dell’art. 4 della Legge 30.11.1989, n. 398, ovvero di analoghi contratti, assegni o borse in Atenei stranieri; – ovvero, secondo le indicazioni fornite dal MIUR nella nota citata in premessa, per almeno tre anni di contratti stipulati ai sensi dell’art. 1, comma 14 della Legge 230/2005.»

Domande

Le domande possono essere inviate entro il 21 gennaio 2016. Il bando è pubblicato sul sito dell’Università di Palermo.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sicilia