Ferie imposte: posso rifutare?

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Tiziana chiede

Il mio contact center ci ha chiesto di lavorare da casa ma per qualche motivo sul mio pc non si riesce a completare la necessaria configurazione. Può l’azienda in alternativa mettermi in ferie?

Redazione PMI.it risponde

C’è una precisa disposizione nel decreto emergenza Coronavirus che raccomanda ai datori di lavoro di promuovere l’utilizzo delle ferie.

La stessa norma – articolo 1, comma 1, lettera e), dpcm 8 marzo 2020 – sottolinea che restano valide anche le nuove regole in materia di smart working, che rendono più facile l’applicazione del lavoro agile in azienda.

In parole semplici, i datori di lavoro sono invitati a privilegiare una di queste due modalità (lavoro agile o ferie) assieme a periodi di congedo.

Nel suo caso, il datore di lavoro ha deciso per lo smart working per cui, tramite assistenza da remoto di un tecnico o nuova strumentazione, dovrebbe convenire a tutti perseguire tale strada.

Le ferie restano un’alternativa percorribile, che in situazioni di particolare gravità non possono essere rifiutate dal lavoratore.

Come ricordano i Consulenti del Lavoro in una recente Circolare che richiama il parere della Giurisprudenza in merito alle ferie forzate, l’ultima parola spetta al datore di lavoro sulla precisa collocazione temporale del periodo di ferie.

=> Ferie non godute, il lavoratore può perdere il diritto

Il Governo, lo ricordiamo, è sul punto di emanare un ulteriore decreto con misure di sostegno sia per i lavoratori sia per per le aziende, prevedendo forme di aiuto economico e ammortizzatori sociali su misura per situazioni di emergenza dettate dall’emergenza sanitaria in atto.

A quel punto la sua azienda potrebbe avere anche altri strumenti da proporre, più convenienti per tutti.