Tratto dallo speciale:

Pagamenti INPS di giugno: pensioni, NASpI, RdC e Assegno Unico

di Noemi Ricci

scritto il

Il calendario dei pagamenti INPS di giugno 2022: le date da segnare per sapere quanto l'INPS paga NASpI, pensioni, Reddito di Cittadinanza e Assegno unico.

Con l’inizio di giugno prende il via un nuovo calendario dei pagamenti INPS. Tra i versamenti che arriveranno da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale a  giugno 2022 vi sono le prestazioni di NASpI, Pensione e Reddito di Cittadinanza, Assegno Unico Figli e i ratei delle pensioni. Vediamo dunque tutte le date da segnare sul calendario.

Reddito di Cittadinanza di giugno 2022

Quando arriva il Reddito di Cittadinanza a giugno? RdC e PdC, a giugno 2022, verranno pagati con il consueto calendario:

  • intorno al 15 giugno verranno ricaricate le PdC e RdC card a coloro che percepiscono il sussidio per la prima volta o a seguito di rinnovo;
  • intorno al 27 giugno verranno effettuati gli accrediti ai beneficiari di Pensione e Reddito di Cittadinanza che lo hanno già ricevuto almeno una volta.

Ricordiamo che, a differenza del Reddito di Cittadinanza, la Pensione di Cittadinanza si rinnova automaticamente, qualora continuino a sussistere i requisiti richiesti. Il pagamento della Pensione di Cittadinanza avviene quindi intorno al 15 del mese in caso di prima erogazione e verso il 27 negli altri casi.

NASpI di giugno 2022

Sono in lavorazione le prestazioni di giugno, che cominceranno ad essere erogate dal 6 giugno al 15 giugno. La data di pagamento differisce da persona a persona a seconda del giorno in cui è stata presentata la domanda di NASpI. La data esatta può essere consultata accedendo al proprio fascicolo previdenziale online con identità SPID, CNS o CIE. Chi riceve il sussidio a giugno 2022, ha la certezza di ricevere successivamente anche il bonus 200 euro una tantum di luglio, concesso dal Governo, una volta soltanto, come aiuto antiinflazione.

Assegno unico di giugno 2022

Quali sono le date dei pagamenti dell’Assegno unico di giugno 2022? L’Assegno è pagato entro il 15 del mese se la domanda è stata presentata prima di marzo. A seguire, sono versati gli importi a coloro che hanno presentato domanda dopo il 1° marzo, insieme agli eventuali arretrati spettanti. Chi ha fatto domanda per la prima volta a maggio, ne ha ancora diritto. Chi farà domanda per la prima volta a partire dal 1° luglio, invece, perde il diritto agli arretrati annuali (il sussidio è erogato in 12 mensilità, per le spettanze del periodo marzo – febbraio dell’anno successivo).

Pensioni INPS di giugno 2022

Le pensioni INPS di giugno sono accreditate senza anticipi, con data valuta 1° giugno 2022, indipendentemente dal fatto che si riscuota l’assegno previdenziale alle Poste o in banca. Negli uffici postali si potrà ritirare la pensione con il seguente ordine:

  • mercoledì 1° giugno, cognomi che iniziano per A-B;
  • venerdì 3 giugno, cognomi che iniziano C-D;
  • sabato 4 giugno (mattina), cognomi che iniziano E-K;
  • lunedì 6 giugno, cognomi che iniziano  L-O;
  • martedì 7 giugno, cognomi che iniziano P-R;
  • martedì 8 giugno, cognomi che iniziano S-Z.