Tratto dallo speciale:

Pensioni Scuola 2022, dimissioni entro il 31 ottobre 2021

di Redazione PMI.it

scritto il

Pensione Scuola 2022, compresa Quota 100 e Opzione Donna: dimissioni entro ottobre, per APE Sociale e Precoci domanda in due tempi: decreto e istruzioni.

I docenti e il personale della Scuola che vogliono andare in pensione dal primo settembre 2022 devono presentare la domanda di dimissioni entro il prossimo 31 ottobre. Possono presentare domanda di pensione coloro che hanno il requisito per la pensione di vecchiaia, la pensione anticipata, la Quota 100, l’Opzione Donna. In presenza di istanze di dimissioni volontarie finalizzate sia alla pensione anticipata che alla pensione Quota 100, quest’ultima verrà considerata in subordine alla prima istanza. Fanno eccezione solo i dirigenti scolastici, che hanno tempo fino al 28 febbraio 2022. Attenzione: la presentazione dell’istanza nei termini e nelle modalità descritte è propedeutica al collocamento a riposo, pertanto non potranno essere disposte cessazioni dal servizio per le domande presentate successivamente al 31 ottobre 2021.

=> Opzione Donna e Scuola: scadenze 2021 e 2022

Istruzioni di domanda pensione 2022

Le istruzioni sono contenute nel Decreto Ministeriale della Pubblica Istruzione del primo ottobre, e nella relativa circolare applicativa. Riguardano il personale scolastico che intende lasciare il lavoro (non necessariamente per andare in pensione) l’anno prossimo, oppure che vuole chiedere di restare in servizio pur avendo raggiunto l’età per la pensione di vecchiaia, ma non ha ancora la contribuzione necessaria.

La domanda di cessazione del servizio si presenta online, attraverso il sistema POLIS con proprie credenziali, utilizzando lo specifico modello che riguarda la propria situazione. Per ogni tipologia di pensione, c’è una specifica domanda. Il personale in servizio all’estero presenta invece l’istanza all’Ufficio territorialmente competente in formato analogico o digitale, al di fuori della piattaforma POLIS. Il personale delle province di Trento, Bolzano ed Aosta, presenta le domande direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità, che provvederà ad inoltrarle ai competenti Uffici territoriali.

Scadenze APE Sociale e Pensione Precoci 2022

Diverse le scadenze per coloro che invece intendono ritirarsi con l’APE Sociale o con la pensione anticipata Precoci (41 anni di contributi); dopo aver avuto una risposta positiva dall’INPS all’accesso al trattamento richiesto, la domanda di cessione dal servizio si può presentare entro il 31 agosto 2022, in formato analogico e digitale.

Come restare in servizio

La circolare del Ministero contiene una serie di precisazioni per coloro che intendono chiedere il trattenimento in servizio.

  • In base all’articolo 509, comma 3, del decreto legislativo 297/1994, possono chiedere di restare in servizio nel 2022 solo i lavoratori che, compiendo 67 anni di età entro il 31 agosto 2022, non sono in possesso di 20 anni di anzianità contributiva necessari per la pensione di vecchiaia.
  • Possono presentare domanda per restare in servizio anche i dirigenti che al 30 agosto 2022 raggiungono il requisito per la pensione anticipata, 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini. in questo caso, il termine è il 28 febbraio 2022.
  • Infine, i dipendenti che hanno i requisiti per la pensione anticipata devono obbligatoriamente essere collocati a riposo se compiono 65 anni di età entro il 30 agosto, se invece il compleanno è in data successiva, quindi fra settembre e dicembre 2022, la cessazione dal servizio può avvenire solo se l’interessato presenta domanda.