Tratto dallo speciale:

Contratto di espansione: come fare domanda di pensione anticipata

di Redazione PMI.it

scritto il

Contratto di espansione per la pensione anticipata: guida all'inserimento delle domande e al calcolo dell'indennità, con esempi, nel nuovo Messaggio INPS.

Con il Messaggio n. 2419, l’INPS ha fornito le istruzioni operative per presentare l’accordo di contratto di espansione e gestire il piano di esodo, con il calcolo dell’indennità mensile. Si tratta della prestazione che accompagna il lavoratore fino alla pensione, con un trattamento economico che in pratica corrisponde ad una sorta di pensione anticipata, anche se in realtà viene finanziata dall’azienda, ma viene comunque erogata dall’INPS. Proprio a questo scopo, è necessario avviare una procedura che coinvolge l’istituto di previdenza. La procedura contempla vari passaggi:

  • inserimento domande di certificazione del diritto attraverso il Cassetto previdenziale delle aziende,
  • calcolo dell’importo dell’indennità,
  • verifica della somma richiesta a garanzia del piano di esodo,
  • inserimento domande di indennità,
  • verifica della provvista mensile a copertura della prestazione sul Portale delle prestazioni atipiche (PRAT).

Procedura

I datori di lavoro devono trasmettere alla Struttura INPS territorialmente competente la copia del contratto di espansione sottoscritto presso il Ministero del Lavoro ed il modulo di Richiesta di accreditamento e variazione dell’indennità mensile, allegando la domanda di autorizzazione all’accesso al PRAT. L’INPS risponde entro 5 giorni dalle verifiche del caso, a quel punto si presenta domanda vera e propria almeno 90 giorni prima dell’avvio della prestazione per il primo lavoratore interessato dal piano di esodo. Si tratta del trattamento che, per il lavoratore, costituisce l’accompagnamento alla pensione.

Successivamente, si visita la sezione Calcolo importo e lettere di certificazione, da dove si effettua il calcolo automatico sulla base della contribuzione accreditata al momento della cessazione del rapporto di lavoro. Il provvedimento di liquidazione, con la decorrenza, la scadenza e l’importo lordo mensile spettante, viene infine inviato al lavoratore beneficiario. Nel Messaggio INPS, sono forniti tutti gli esempi del caso.