Decreto crisi d’impresa in arrivo, novità per rider e collaboratori

di Barbara Weisz

scritto il

Più tutele per per i rider, novità per gli iscritti alla gestione separata INPS, salva Whirlpool: le novità in arrivo con il decreto crisi d'impresa.

Contratto rider, norma salva Whirpool, più tutele per i collaboratori in termini di accesso alla welfare (disoccupazione, maternità): sono alcuni dei capitoli fondamentali del decreto crisi d’impresa, in preparazione da parte del Governo e in procinto di arrivare in Consiglio dei Ministri prima della pausa estiva. La bozza di decreto da sottoporre al CdM è pronta, in base alle anticipazioni che filtrano da Palazzo Chigi.

=> DEF e Bilancio: i numeri e le prossime tappe

Contratto rider

Il viceministro Luigi di Maio, in vista dell’incontro con le parti sociali per discutere delle misure di welfare da inserire nella manovra 2020, fornisce una serie di dettagli relativi a quello che la bozza del decreto crisi d’impresa prevede per i rider, e in genere «i lavoratori che hanno come datore di lavoro una app»: previsti «tutele assicurative, rimborsi spese, assistenza sanitaria e un salario minimo».

La materia è al centro del dibattito all’interno del Governo da tempo, con due diversi tentativi di inserire una norma prima nel decreto dignità dell’estate scorsa, e poi nel decretone di inizio 2019. Fra i nodi da sciogliere, quello sul divieto di retribuzione a cottimo, prevista dai precedenti testi, e su cui (par di capire) è stata trovata una mediazione con un’ipotesi di paga oraria che si può integrare con una parte a cottimo. Per la precisione, i rider avrebbero una paga oraria, condizionata all’accettazione di almeno una chiamata ogni ora, e una parte di paga in base alle consegne, che però non può essere preponderante rispetto a quella oraria.

Gestione separata INPS

Rilevante anche la norma che ampia le tutele per i collaboratori iscritti alla gestione separata INPS: basta una mensilità di contribuzione nell’ultimo anno, dalle attuali tre, per avere il diritto a Dis-coll, maternità e congedi parentali, indennità di malattia e ricovero ospedaliero, quest’ultima aumentata al 100%.

Salva Whirlpool

Infine, il decreto prevede la norma per la sede di Whirlpool a Napoli: l’azienda, spiega Di Maio «avrà a disposizione oltre 10 milioni di euro e non potrà più dire che va via da Napoli», la possibilità di fare donazioni al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, una proroga al 31 dicembre dei lavori socialmente utili (LSU) in attesa di stabilizzazione.