Lavoro, richiesta professioni digitali

di Filippo Vendrame

scritto il

Le professioni digitali si confermano tra i settori guida dell’economia italiana.
Secondo l’Osservatorio InfoJobs sul Mercato del Lavoro in Italia, in un quadro che ha visto una crescita del 10,4% delle offerte di lavoro su base annua, il settore ICT si piazza in seconda posizione con una quota del 18,3% degli annunci, dietro solo a Consulenza manageriale (19,3%).

L’interesse verso il comparto viene confermato anche dalla crescita del numero di offerte che, durante lo scorso anno sono aumentate del 6,5%.

All’interno del settore, l’Osservatorio ha messo in evidenza come categoria più ricercata Informatica, IT e Telecomunicazioni, che raggruppa l’80,9% delle offerte totali e risulta in crescita del 15,3%. Seguono a distanza, con il 3,9% degli annunci, Amministrazione e contabilità e Marketing e comunicazione con il 2,8%.

In merito alla dinamicità del settore ICT nelle diverse regioni italiane, la Lombardia concentra la metà della richiesta nazionale con il 50,5% delle offerte, confermandosi al primo posto, seguita dal Lazio (25,2%) e dal Veneto, che completa il podio con una quota del 6,1% del totale. Scorrendo la classifica, troviamo quindi il Piemonte (5,6%) e l’Emilia-Romagna (3,8%).

Analizzando le caratteristiche del candidatoideale” del settore ICT emerge che il 41,1% di chi cerca lavoro in questo comparto ha tra 36 e 45 anni. Segue la fascia tra i 26 e i 35 anni con il 38,9% del totale e i candidati tra 46 e 55 anni di età (13,1%).

Per quanto riguarda la formazione, il 43,8% dei candidati è in possesso del Diploma di maturità, il 27,4% ha una Laurea specialistica, mentre il 16,6% una Laurea breve. Infine, prendendo in considerazione l’esperienza lavorativa precedente, il 28,3% ha tra 5 e 10 anni di impiego, il 22,2% tra i 3 e i 5 anni, mentre il 21,4% un’esperienza di oltre 10 anni.

Secondo l’Osservatorio, le offerte in Italia sono cresciute mediamente del 23% negli ultimi 3 anni, con un 2016 che rallenta (+10,7%) probabilmente trainato dalla riforma del diritto del lavoro.

La Consulenza manageriale è la categoria più rilevante del 2016 (19,3% di quelle nazionali) e i Servizi ambientali quella più dinamica.

La Lombardia rimane la regione con più offerte di lavoro attive (33,7%), mentre i Millennials (18-35 anni) sono i candidati più attivi.

I Video di PMI