Il calendario di Windows

di Agnese Bascià

scritto il

La risposta di Microsoft all’iCal di Mac OS X è il calendario di Windows, che con Vista è possibile utilizzare per gestire i propri appuntamenti, anche al di fuori di Outlook e indipendentemente da altri programmi.

Il calendario di Windows si lancia dal pulsante “Start” e viene avviato in una finestra a se stante: la prima attività da compiere è creare il calendario dando un nome e un colore nei “Dettagli” nella sidebar di sinistra.

Per registrare un nuovo evento, basta fare clic su “Nuovo appuntamento”: si aprirà la finestra “Dettagli”, nella quale inserire il titolo dell’appuntamento, il luogo, il calendario nel quale annotarlo, il lasso di tempo del promemoria, la ricorrenza, i partecipanti.

Questi ultimi possono essere invitati, inviando loro un’e-mail e attingendo nominativi e indirizzi elettronici dalla rubrica di Windows.

All’interno del calendario di Windows è possibile impostare reminder, ovvero attività da eseguire: basta fare clic su “Nuova attività”, accedere a una finestra analoga a quella degli appuntamenti, ma leggermente differente: vi è lo spazio per un link e per le note, nonché un flag per annotare se l’operazione è stata completata. I calendari possono essere anche pubblicati attraverso una procedura apposita.

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU