Tratto dallo speciale:

IV Conto Energia: Guida GSE per integrazione architettonica

di Noemi Ricci

scritto il

Guida GSE per l'incentivazione di impianti fotovoltaici con moduli non convenzionali e/o componenti speciali, sviluppati per l'integrazione architettonica con gli edifici.

Quarto Conto Energia: online la Guida GSE alle applicazioni innovative finalizzate all’integrazione architettonica del Fotovoltaico, con gli aggiornamenti del Decreto Ministeriale 5 maggio 2011. Definiti i criteri per stabilire la tariffa incentivante per impianti che utilizzano moduli fotovoltaici non convenzionali e/o componenti speciali per l’integrazione architettonica negli edifici.

Requisiti: il modulo fotovoltaico non convenzionale e la superficie fotovoltaica oltre a produrre energia fungono anche da involucro edilizio, evitando ad esempio infiltrazioni d’acqua. Pertanto, condizione necessaria per ritenere il Fotovoltaico architettonicamente integrato è che la sua eventuale rimozione in qualche modo danneggi l’edificio rendendolo inutilizzabile.

Rientrano nei progetti finanziabili quelli posizionati a copertura di edifici anche qualora l’impianto si estenda su una porzione di tetto posta a protezione di volumi non chiusi. La potenza nominale dei moduli fotovoltaici deve essere necessariamente compresa tra 1 kW e 5 MW.

Esclusi: non accedono agli incentivi gli impianti architettonicamente integrati i cui moduli costituiscono elementi costruttivi di pergole, serre, barriere acustiche, tettoie e pensiline.

Nella Guida GSE è possibile trovare tutte le informazioni relative alla documentazione che è necessario presentare insieme alla domanda di ammissione per l’accesso alle tariffe incentivanti per gli impianti ai quali si fa riferimento nel Titolo III del quarto Conto Energia.

_________________________________

Articoli e Documenti Correlati

I Video di PMI

Finanziamenti energie rinnovabili e risparmio energetico