Conto Energia: incentivi senza più limiti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La sospensione da parte del GSE dei limiti imposti all’efficientamento degli impianti fotovoltaici incentivati.

Novità in tema di Conto Energia: il GSE (Gestore Servizi Energetici) ha eliminato i limiti per mantenere gli incentivi concessi per gli investimenti nel fotovoltaico in caso di interventi su impianti incentivati, gli operatori dovranno rispettare solo le previsioni dei decreti di riferimento. In sostanza il GSE ha sospeso l’efficacia del Documento tecnico di riferimento (DTR) in merito ai limiti imposti agli operatori per la manutenzione dei propri impianti fotovoltaici.

=> Incentivi Fotovoltaico: le nuove limitazioni

Si tratta degli interventi che nel corso degli anni si rendono necessari per la manutenzione degli impianti fotovoltaici e che, spesso, hanno ripercussioni sulla sua potenza (in aumento ma anche in riduzione, in caso di guasti, furti o avarie).

DTR

Con il DTR, che regola il mantenimento degli incentivi in Conto Energia, venivano posti dei limiti a tali ripercussioni, pena la perdita del diritto agli incentivi e, in ogni caso, qualora vi fossero state modifiche alle caratteristiche dell’impianto era previsto che la tariffa incentivante venisse rideterminata, ma mai al rialzo. Fondamentalmente gli impianti dovevano mantenere i requisiti che avevano consentito l’accesso agli incentivi, direttamente o tramite l’ammissione alle graduatorie del primo Conto Energia o ai Registri previsti dal Quarto e dal Quinto Conto Energia. Nei casi in cui gli interventi avessero comportato un aumento della producibilità dell’impianto, il GSE aveva stabilito che non si potesse superare il limite di 6,7 miliardi di euro l’anno per le agevolazioni e, in considerazione di questo tetto, fissa le nuove regole.

=> Installazione di un impianto fotovoltaico: studio di fattibilità su Excel

 Stop ai limiti

Ora, a fronte delle lamentele sollevate in merito a tale tetto, giudicato troppo stringente tanto da disincentivare l’interesse all’efficientamento degli impianti, ponendo l’intero sistema a rischio di obsolescenza, il GSE ha sospeso l’efficacia di tutto il DTR e si è aperto al dialogo con gli operatori. Sul sito del GSE si legge:

“In attesa che il confronto sul DTR si concluda e in considerazione del fatto che la materia potrebbe trovare specifica regolamentazione nell’ambito del nuovo decreto FER, il GSE ritiene opportuno sospendere l’efficacia del DTR. Pertanto gli operatori, relativamente a interventi su impianti incentivati e alle attinenti comunicazioni e obblighi, sono tenuti al rispetto di quanto stabilito nei Decreti di riferimento e nella disciplina attuativa”.

.