Ecobonus 65%: le novità del Decreto Efficienza Energetica

di Silvana Santo

scritto il

In Gazzetta Ufficiale il Decreto n. 63 del 4 giugno 2013, in vigore da subito: nuovo regime di incentivazione per interventi di riqualificazione con proroga e aliquota maggiorata di 10 punti.

Il Consiglio dei Ministri ha prorogato la detrazione fiscale per interventi di riqualificazione energetica degli edifici, prorogando la scadenza del 30 giugno ed innalzando l’aliquota di sgravio IRPEF, dal 55% al 65%. Il Decreto n. 63 del 4 giugno 2013 in Gazzetta Ufficiale del 5 giugno è entrato in vigore il 6 giugno:

Scarica il Decreto Ecobonus

Nuove aliquote e scadenze

Il provvedimento proroga il bonus fiscale –  già nella nuova misura del 65% dal 6 giugno – fino al 31 dicembre 2013.

Per i lavori di ristrutturazione attuati da condomini e che riguardino almeno il 25% della superficie dell’involucro la detrazione IRPEF è applicabile fino al giugno 2014.

Nuovi interventi incentivati

Lo sgravio del 65% per tutto l’anno è disponibile per Solare Termico (in alternativa, si può usufruire degli incentivi del Conto Energia Termico: confronta gli incentivi); impianti di climatizzazione alimentati da caldaie a condensazione; interventi di isolamento termico di muri esterni e sottotetti; riqualificazione energetica generale degli immobili; interventi sulle parti comuni degli edifici (fino al 30 giugno 2014).

Sono esclusi dalla proroga gli impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia, nonché gli scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

=>Confronta le nuove detrazioni 50% – 65% per Fotovoltaico e Termico

Limiti di spesa

Il decreto introduce novità anche sui tetti di spesa detraibile fissati per ciascun tipo di intervento. Ecco i limiti (riferiti alla spesa complessiva sostenuta, alla quale si applica la detrazione):

  • 46.153,84 euro per sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione;
  •  92.307,69 euro per Solare Termico, strutture opache verticali (pareti isolanti o cappotti), orizzontali (coperture e pavimenti) e finestre comprensive di infissi;
  • 153.846,15 euro per riqualificazione energetica generale degli edifici.

Il bonus resta riscattabile dal contribuente in 10 rate annuali di pari importo.

I Video di PMI

Il know-how nel regime del Patent Box