Tratto dallo speciale:

Legge di Stabilità: taglio mutui e cartolarizzazione credito

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Legge di Stabilità 2013: le ipotesi per l'accesso al credito e la riduzione dei costi dei mutui rivelate dal viceministro dell'economia Stefano Fassina.

Sulla prima Legge di Stabilità del governo Letta si avanzano le prime ipotesi, tra cui spiccano le necessarie misure in tema di accesso al credito: si prospetta infatti un meccanismo per ridurre costo e tasso dei mutui ed una cartolarizzazione dei crediti.

A rivelarlo in anteprima è stato il viceministro dell’economia Stefano Fassina, in occasione della presentazione dell’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni presso la sede dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili).

=> Leggi di più sull’accesso al credito

Agevolare l’accesso ai mutui per l’acquisto degli immobili da parte delle famiglie avrebbe l’effetto di contrastare il crollo delle compravendite nel mercato immobiliare, pari nel solo 2012 al -26%.

La soluzione migliore sembra quella di introdurre queste misure nella prossima Legge di Stabilità, anche se «non è facile – spiega Fassina – perché ci troviamo di fronte sofferenze bancarie molto aumentate».

=> Leggi del decreto in arrivo sul credito alle PMI

L’ipotesi sembra essere quella «di un intervento a garanzia, con il coinvolgimento di Cdp» e di introdurre «forme di cartolarizzazione dei crediti emessi dalle banche, per consentire l’emissione di mutui a tassi più convenienti».

I Video di PMI