Tratto dallo speciale:

Incentivi per il lavoro rosa in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

Sostegno alle imprese e alle lavoratrici donne per la creazione di nuove attività imprenditoriali e la conciliazione dei tempi.

Imprenditoria femminile
Incentivi per il lavoro rosa in Abruzzo

La Regione Abruzzo ha dato il via alla seconda edizione del bando “La crescita è donna”, che prevede la concessione di contributi a sostegno dell’occupazione femminile.

Il bando si basa sull’erogazione di incentivi a favore del lavoro rosa, che si concretizzeranno attraverso iniziative di conciliazione lavoro-famiglia e, soprattutto, incentivi alle imprese per favorire l’occupazione e contributi per la promozione del lavoro autonomo e dell’imprenditorialità.

=> Lavoro femminile e benefit ad hoc

Sono infatti previste tre linee di intervento: “Più imprenditrici” (incentivi per la creazione di nuove imprese fino a 25mila euro come contributo a fondo perduto), “Più professioniste” (sostegno alle imprese che attivano rapporti di consulenza, per un massimo di 45mila euro), “Voucher family” (contributi fino a 2mila euro per favorire la conciliazione dei tempi).

=> Il congedo parentale a ore arriva in Italia

Gli aiuti (che non sono cumulabili con altri benefici percepiti dalle lavoratrici e dalle imprese nel medesimo lasso di tempo) sono concessi per coprire le spese sostenute nel periodo intercorrente tra il 1 dicembre 2012 e il 30 giugno 2013.

Il bando è pubblicato sul BUR della Regione Abruzzo

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Abruzzo

I Video di PMI