Microimprese turismo: bando in Toscana

di Teresa Barone

scritto il

Per le microimprese toscane attive nel turismo sono in arrivo nuovi incentivi regionali: contributi a fondo perduto fino a 100 mila euro.

La Regione Toscana valorizza l’economia delle zone rurali attraverso un bando destinato alle imprese del turismo: gli incentivi saranno volti a favorire la diversificazione produttiva e dare sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese turistiche.

Bando microimprese turismo

Possono presentare la domanda per ricevere gli incentivi regionali destinati al potenziamento del turismo le microimprese, anche di nuova costituzione, che esercitano attività turistico-ricettive, se residenti in uno dei seguenti Comuni: Campagnatico; Capalbio; Cinigiano; Civitella Paganico; Gavorrano; Isola del Giglio; Magliano in Toscana; Manciano; Massa Marittima; Monterotondo M.Mo; Montieri; Pitigliano; Roccastrada; Scansano; Semproniano; Sorano; Arcidosso; Castel del Piano; Castell’Azzara; Roccalbegna; Santa Fiora; Seggiano.

Le agevolazioni sono concesse per sostenere gli investimenti finalizzati all’adeguamento e ampliamento di strutture turistico ricettive, anche nel caso di acquisti di attrezzature fisse, oppure per ampliare strutture esistenti. La Regione stanzia contributi a fondo perduto per coprire fino al 40% del costo totale, e per un importo massimo pari a 100 mila euro, non erogabili nel caso di investimenti inferiori ai 5 mila euro.

La domanda devono essere presentate entro il 7 luglio 2012.

Maggiori informazioni sul bando sono pubblicate sul sito Artea Toscana

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali