Sicurezza Pmi a rischio criminalità: bando in Liguria

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuovo bando in Liguria a sostegno delle imprese più esposte alla criminalità: contributi fino a 6 mila euro per l’acquisto di impianti di sicurezza e videosorveglianza.

Dalla Regione Liguria e Unioncamere arrivano nuovi incentivi per promuovere la sicurezza delle imprese locali maggiormente esposte al rischio criminalità: un fondo di 1,4 milioni di euro destinato alle attività commerciali che presentano una situazione più critica, come tabaccherie, farmacie, distributori di benzina in testa e gioiellerie.

Bando sicurezza anti criminalità

Il bando, al quale è possibile accedere dal 15 marzo fino al 15 giugno 2012, è stato presentato presso la sede della Regione Liguria dall’assessore allo Sviluppo Economico Renzo Guccinelli e dal segretario generale di Unioncamere Liguria Maurizio Scajola.

Destinatarie dei contributi sono le imprese commerciali e artigiane, le aziende agricole con vendita al dettaglio, i pubblici esercizi, le imprese turistiche e quelle aperte al pubblico.

Contributi fino a 6 mila euro per impresa

Son previsti incentivi a fondo perduto pari al 60% dei costi effettuati per l’installazione di nuovi impianti di sicurezza e di videosorveglianza: il tetto massimo è pari a 6 mila euro per impresa.

Maggiori informazioni sul bando sono presenti sul sito della Regione Liguria