Anticipo cassa integrazione

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Lorella chiede:

Se la cassa integrazione viene erogata dalla Regione e non dall’INPS posso comunque fare richiesta per l’anticipo a Poste Italiane?

Lei si riferisce evidentemente alla cassa integrazione in deroga, che in realtà viene comunque erogata dall’INPS con la differenza che l’azienda presenta la domanda alla Regione.

Non mi risulta che ci siano differenziazioni per quanto riguarda la possibilità di chiedere l’anticipazione a Poste Italiane o alle banche: in entrambi i casi, l’importante è che l’azienda abbia effettivamente presentato la domanda di cassa integrazione. Non è necessario che sia anche già stata approvata.

=> Pagamento CIG tramite prestito bancario

Attenzione, però: in entrambi i casi (anticipazione banche o Poste , i regolamenti prevedono che sia il lavoratore a prendersi il rischio della mancata erogazione della cig. Mi spiego meglio: si tratta di un prestito, che quindi va restituito.

Normalmente, questo passaggio avviene automaticamente quando inizia ad essere versata la cassa integrazione. Ma, se l’ammortizzatore sociale non dovesse essere concesso, e in ogni caso se arriva in ritardo rispetto ai tempi previsti, inizia comunque il rimborso del prestito.

Nel caso specifico di Poste Italiane, il rimborso è previsto entro 91 giorni dal versamento dell’anticipazione. Se invece la domanda di cig viene rigettata, bisogna darne immediata comunicazione, poi procedere alla restituzione entro 30 giorni.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz