Tratto dallo speciale:

Bando Eventi Climatici 2023: nuovi contributi per gli investimenti delle MPMI

di Teresa Barone

4 Dicembre 2023 11:51

In apertura lunedì 11 dicembre il Bando Eventi Climatici 2023 per gli investimenti delle MPMI e la ripresa in seguito agli eventi alluvionali.

Ai nastri di partenza il nuovo Bando Eventi Climatici 2023, volto a sostenere gli investimenti delle imprese finalizzati alla prevenzione contro i danni climatici, dopo l’emergenza causata dagli eventi alluvionali del settembre 2022 e del 1° maggio 2023. Lo sportello apre il prossimo 11 dicembre.

Il Bando è volto a supportare le MPMI attive nei Comuni della Regione Marche interessati dagli eventi metereologici avversi, al fine di favorire l’avvio di investimenti per l’acquisto di beni strumentali e opere volte a migliorare la risposta alle emergenze e la prevenzione.

A sostenere le imprese è la Camera di Commercio delle Marche, anche facendo leva sulle risorse del Fondo Perequativo per le calamità naturali messo a disposizione da Unioncamere.

Bando Eventi Climatici 2023

Sono previsti contributi per l’acquisto di strumenti e servizi di allerta e prevenzione da realizzare nella sede o unità locale dell’impresa richiedente. Il contributo può estendersi fino a un massimo del 50% dei costi ammissibili, senza superare i 5mila euro per spese sostenute da gennaio a novembre 2023, quietanzate nello stesso periodo.

A chi si rivolge

MPMI dei Comuni individuati: con delibere del Consiglio dei Ministri del 16.09.2022 e del 19.10.2022; con i decreti n. 4 del 30.09.2022 e n. 8 del 24.11.2022 e nell’allegato del Commissario delegato eventi meteorologici della Regione Marche; nel DL n.61 del 01.06.2023.

Cosa prevede

Il bando finanzia l’acquisto di dispositivi e servizi (anche assicurativi) per far fronte a possibili eventi climatici, mediante strumenti di allerta e prevenzione. Stanziamento complessivo pari a € 800.000,00

Il bando copre le spese sostenute dal 01.01.2023 al 30.11.2023 e quietanzate nello stesso periodo. Gli investimenti/interventi dovranno essere realizzati nella sede o unità locale dell’impresa richiedente ed essere riferiti all’attività ivi svolta.

Il contributo fino ad un massimo del 50% dei costi ammissibili e quietanzati, è al netto IVA fino a € 5.000,00 a prescindere dal numero dei beni e servizi acquistati. Per le spese di assicurazione danni da eventi climatici, il contributo è concesso fino al 60%, fino ad un massimo di 2mila euro.

Come e quando fare domanda

Le domande potranno essere inviate dalle ore 10:00 di lunedì 11 dicembre alle ore 16:00 del 18 dicembre.

La trasmissione dovrà avvenire esclusivamente in modalità telematica, attraverso lo Sportello ON LINE “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema WebTelemaco di Infocamere – Servizi e-gov.