Tratto dallo speciale:

Bonus revisioni auto 2022: domande dal 1° marzo

di Teresa Barone

Da marzo al via le domande per ottenere il contributo sulle revisioni auto eseguite da gennaio 2022, come funziona il bonus veicoli sicuri per il rimborso.

La piattaforma “Bonus veicoli sicuri” compie un mese e sono oltre 40mila gli utenti che finora hanno chiesto il contributo concesso come compensazione dell’aumento delle tariffe per la revisione auto, moto, ciclomotori e minibus.

A partire dall’attivazione dell’indennizzo, sono stati quasi 24mila i rimborsi da 9,95 euro messi in pagamento dalla Motorizzazione Civile, concessi per le revisioni effettuate tra il primo novembre e il 31 dicembre 2021. A partire dal primo marzo sarà possibile richiedere il bonus per le revisioni auto eseguite a partire dal primo gennaio 2022.

Il contributo può essere richiesto dai proprietari per un solo veicolo e per una sola volta, accedendo alla piattaforma dedicata attraverso l’identità digitale SPID con livello di sicurezza 2, carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS). Il tutto, compilando il modello disponibile. Il rimborso viene erogato direttamente sul conto corrente del richiedente.

Alla domanda bisogna allegare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il numero di targa del veicolo intestato al richiedente, la data della revisione, il codice IBAN per l’accredito del rimborso, il cognome e nome dell’intestatario o cointestatario del conto, che deve coincidere con il richiedente o con la denominazione sociale in caso di incaricato di società, un indirizzo email di contatto. Secondo i dati rilevati il 4 febbraio scorso, hanno presentato la domanda rispettivamente 40.796 persone fisiche e 122 persone giuridiche.

Dal primo novembre 2021, le revisioni  auto obbligatorie costano 54,95 euro (+22%) e, se effettuate presso un centro privato, vanno sommate a tale importo anche l’IVA al 22%, la tariffa motorizzazione pari a 10,20 euro e le spese postali pari a 1,78 euro, per complessivi 79,02 euro (+18% rispetto ai precedenti 66,88 euro).