Bando Disegni +4: domande dal 14 ottobre

di Redazione PMI.it

scritto il

Bando Disegni +4: dalle 9 del 14 ottobre, domande a sportello per la concessione di agevolazioni alle imprese e la valorizzazione di disegni e modelli.

Ai nastri di partenza il bando MiSE per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli, denominato Disegni+4. I moduli online da compilare per la domanda delle agevolazioni sono disponibili sul sito www.disegnipiu4.it a partire dalle ore 9:00 del 14 ottobre 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Si tratta di un intervento in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale (disegni/modelli) sui mercati nazionale e internazionale. Il bando, che mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI, concede agevolazioni finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione)
  • la  commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione).

Per la Fase 1 (importo massimo dell’agevolazione pari a euro 65mila euro) sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
  • Realizzazione di prototipi;
  • Realizzazione di stampi;
  • Consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
  • Consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
  • Consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, ideazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) strettamente connessa al disegno/modello.

Per la Fase 2 (importo massimo dell’agevolazione pari a euro 10mila euro) sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello;
  • Consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale;
  • Consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

=> Bando Digital Transformation PMI: decreto online

Le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto capitale fino ad un massimo dell’80% delle spese ammissibili, nel rispetto degli importi massimi per ciascuna Fase e per ciascuna tipologia di spesa.

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo, registrati dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la domanda.

I Video di PMI

Nuove imprese a tasso zero: finanziamenti per donne e giovani