Google Cloud Connect porta Office sulla nuvola

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google Cloud Connect si presenta come un plugin per Microsoft Office in grado di sincronizzare i documenti con gli account Google Docs, facilitando così l'accesso e la condivisione dei file

Google Docs offre indubbiamente notevoli potenzialità in ambito business grazia alla facilità con cui permette di archiviare e gestire i documenti “in the cloud”, facilitando così la condivisione e la collaborazione in ambito aziendale. Microsoft Office resta tuttavia la suite d’ufficio più utilizzata e amata. Al fine di unire il meglio dei due mondi e tracciare così un ponte virtuoso tra le due applicazioni, i tecnici di Mountain View annunciano Google Cloud Connect for Microsoft Office.

Google Cloud Connect si presenta come una sorta di plugin per Office 2003,2007 e 2010, in grado di sincronizzare i documenti creati in Word, Excel e PowerPoint con il proprio account Google Docs. Una volta effettuato l’upload, un URL univoco permette di accedere ai documenti da qualunque postazione, anche mobile, e di effettuare ulteriori modifiche tramite Google Docs.

Una volta entrati nella nuvola di Google, i documenti possono essere quindi condivisi e modificati, anche simultaneamente, da qualunque persona, senza la necessità di utilizzare Microsoft Office. Diventa così estremamente semplice mostrare l’anteprima di un documento ai propri colleghi o continuare a lavorare sui propri file di lavoro anche fuori dall’ufficio o in mobilità: basta un link ai file di Google Docs.

Google Cloud Connect è entrato nella fase finale di beta testing e sarà rilasciato nel corso delle prossime settimane come plug-in gratuito (form per la notifica). Al momento l’applicativo è disponibile solamente per piattaforma Windows, in quanto Microsoft Office for Mac non offre API sufficientemente robuste da supportare le richieste di Google Cloud Connect.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!