Novell, pronto Suse Linux Enterprise 11: spazio all’interoperabilità

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Novell annuncia l'uscita della nuova versione SUSE Linux Enterprise 11 dedicato ai data center. Obiettivo, offrire una piattaforma affidabile, ad alte prestazioni e compatibile con qualsiasi hardware e hypervisor

Novell lancia Suse Linux Enterprise 11, la nuova versione del sistema operativo aziendale, con l’obiettivo di agevolare le imprese nella ricerca di un sistema di qualità, dalle alte performance e stabilità.

La dotazione per data center non può inoltre prescindere da una piena compatibilità con qualsiasi hardware e hypervisor, soprattutto in un contesto dinamico, virtuale e votato al cloud computing come quello attuale.

Questo è lo spirito con il quale è stato realizzato il nuovo sistema operativo, che ha riscosso consensi anche nella complessa comunità open source.

In particolare, vengono prevalentemente sottolineati i miglioramenti relativi all’interoperabilità, alla virtualizzazione e alla computazione mission-critical.

Anche dal punto di vista dei professionisti IT, Suse Linux Enterprise 11 può essere la giusta soluzione per soddisfare le esigenze aziendali, perchè compatibile con un’ampia varietà di ambienti.

Per la prima volta, infatti, garantisce la possibilità di gestire ed eseguire applicazioni Microsoft .Net, integrando il progetto open source Mono attraverso il quale vengono offerti tutti gli strumenti e i tool necessari per sviluppare e testare i vari aspetti delle applicazioni .Net.

Holger Dyroff, product director per la zona EMEA, sottolinea che introdurre il supporto commerciale per Mono permetterà una più facile migrazione alla piattaforma Linux per una buona parte di utenti.

Inoltre, la migrazione a Suse Linux sarà facilitata anche in virtù di altre caratteristiche legate a Mono. Ad esempio dall’inclusione di Moonlight, ovvero il progetto Mono open-source alternativo a Silverlight, grazie al quale si è garantito il supporto alle cosiddette Microsoft’s rich Web media technology.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi