Pirateria, Windows Vista batte XP

di Claudio Mastroianni

scritto il

Il nuovo sistema operativo di Redmond è riuscito a combattere la contraffazione meglio del suo predecessore, dimezzando il tasso dei software piratati

Windows Vista è più difficile da copiare rispetto al suo predecessore, Windows XP: i tassi di pirateria del nuovo sistema operativo di Redmond sono più che dimezzati.

A dichiararlo è stata ieri la stessa Microsoft, che ha sottolineato gli ottimi risultati raggiunti dal sistema di certificazione WGA, Windows Genuine Advantage: su tre copie illegali presenti sul mercato, solo una appartiene all’ultima incarnazione dell’OS di Bill Gates rispetto alle due di XP.

Una vittoria che secondo Redmond avrebbe anche portato a un miglioramento nella vendita dei propri sistemi operativi, che nell’ultimo trimestre avrebbero visto una crescita nella quota di mercato di quasi cinque punti percentuali.

Intanto, Microsoft ha annunciato una piccola rivoluzione nel sistema di validazione WGA, a partire dal rilascio del Service Pack 1 di Windows Vista previsto per i primi mesi del 2008.

Finora infatti trovarsi in possesso di una copia pirata di Vista priva di certificazione causava l’avvio di una speciale “modalità ridotta”, che limitava pesantemente le funzionalità del sistema operativo. Con la nuova versione di WGA, invece, le limitazioni saranno sostituite da un semplice sistema di avviso, fastidioso e invasivo ma che non impedirà l’utilizzo dell’OS.

Una scelta nata, secondo Redmond, dall’ascolto di consigli e critiche da parte dei propri utenti, ma che avrebbe anche ripercussioni sul marketing: «La gente non vuole trovarsi di fronte a un sistema bloccato – ha dichiarato il VicePresidente di Microsoft Mike Sievert – Allo stesso tempo, inoltre, questa scelta sarà ampiamente interpretata come più giusta».

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft