Da Vista a XP, le PMI fanno un passo indietro?

di Paolo Iasevoli

scritto il

I produttori di computer promuovono programmi di downgrading per i prodotti indirizzati alle PMI: per loro Windows XP sarebbe migliore di Vista

Alla fine Microsoft ha dovuto cedere alle pressioni dei produttori di PC e dare inizio a un programma di downgrading per consentire agli utenti di passare da Vista a XP.

Potrebbe sembrare un controsenso rinunciare a un sistema operativo nuovo in favore del suo predecessore, e infatti a Redmond hanno cercato di evitare in tutti i modi una simile eventualità, continuando a promuovere con tutte le forze Windows Vista.

Le richieste di molti produttori di computer, Fujitsu e Lenovo in testa, hanno però costretto Microsoft a cambiare idea: nonostante le licenze di Windows Vista Business e Ultimate prevedessero già la possibilità di passare a XP senza ulteriori spese, una tale campagna di downgrading potrebbe risultare dannosa per la compagnia di Gates.

Windows Vista Downgrade

Windows Vista Downgrade

Tuttavia i produttori sono convinti che per le PMI sia ancora preferibile XP, a causa della particolare interfaccia grafica di Vista e delle sue elevate richieste hardware. «Lo facciamo per aiutare le Piccole e Medie Imprese», ha commentato il direttore marketing di Fujitsu Brandon Farris.

Dello stesso avviso anche Lenovo, Dell e HP, che offrono ai loro clienti la scelta di installare uno dei due sistemi operativi. HP e Acer continuano a vendere PC con XP preinstallato, mentre per tutti gli altri utenti il programma di downgrading permette di richiedere gratuitamente il Windows XP Recovery CD, con il quale è possibile passare da Vista a XP.

Bisognerà vedere come risponderanno le PMI ma intanto i nostri lettori hanno già espresso la loro preferenza: Windows XP è installato su oltre il 50% dei computer aziendali.