iCloud, guida al primo utilizzo per computer Mac

di Filippo Vendrame

scritto il

Con l’arrivo di iOS 5 e della versione aggiornamento Lion 10.7.2, Apple ha finalmente aperto al pubblico l’accesso a iCloud, l’innovativo servizio di cloud computing della mela morsicata di cui abbiamo già  fornito i prezzi e analizzato i servizi.

Vale la pena riassumere brevemente le sue caratteristiche e spiegare come poterlo attivare sui computer Mac.

Il servizio è una versione rivista e migliorata del noto Mobile Me di Apple e quindi oltre ad offrire una casella di posta e la sincronizzazione di contatti e calendario troviamo: “iCloud Backup” cioè il backup automatico degli elementi più importanti del nostro iPhone/iPad, “Documents in the Cloud” che permette di salvare i documenti anche sulla nuvola, “Photo Stream” che salva sempre sulla nuvola le foto scattate con l’iPhone e “iTunes in the Cloud” una sorta di servizio di streaming per la musica acquistata su iTunes.

iCloud è gratuito e l’account base prevede 5GB di spazio. Per chi desiderasse maggiore spazio sulla nuvola, Apple ha previsto alcuni pacchetti upgrade a prezzi contenuti.
Ma veniamo al setup e all’inizializzazione del servizio. Dobbiamo distinguere due casi: il primo riguarda chi vuole migrare il vecchio servizio Mobile Me su iCloud e il secondo riguarda chi crea un account iCloud da zero.

apple iCloud

Innanzitutto dobbiamo andare sulla home page del servizio iCloud. Li ci verrà  chiesto di inserire l’id Apple e la relativa password. Per chi deve migrare il proprio account Mobile Me sarà  sufficiente inserire le vecchie credenziali d’accesso e seguire le istruzioni a video.

Verremo infatti reindirizzati alla pagina di login del vecchio Mobile Me in cui dovremo nuovamente inserire le credenziali d’accesso che già  possediamo. Espletato questo passaggio inizieremo il setup per la migrazione a iCloud.

apple icloud

Durante il processo di migrazione ci verranno mostrate le caratteristiche di iCloud, le differenze con Mobile Me oltre che i requisiti minimi per utilizzarlo (iOS 5 e Lion 10.7.2). Attualmente i server Apple sono pieni e può capitare che la migrazione non vada a buon fine al primo colpo e in questo caso l’unica soluzione è riprovare.

Se tutto andrà  bene dovrebbe apparirvi un messaggio a browser che la migrazione è andata a buon fine. Piccola nota finale. C’è un ultimo passaggio da fare che dovrebbe essere automatico ma che nel 99% non lo è. Aprite le “Preferenze di Sistema” del vostro Mac e Cliccate su Mobile Me. Con questo breve passaggio concluderete con successo la migrazione su iCloud. Ricordiamo che i vecchi utenti Mobile Me riceveranno sino a giugno 2012 ulteriori 20GB di spazio oltre i 5Gb dell’account base e che sino a quella data potranno utilizzare alcuni dei vecchi servizi di Mobile Me come iDisk.

apple icloud

Per chi invece fosse un nuovo utente di iCloud i passaggi sono molto simili.
Ci dovremo loggare al sito iCloud con l’id Apple del nostro iPhone o del nostro Mac.
Provando a effettuare il login ci verrà  però detto che per iniziare ad usare iCloud dovremo effettuare il primo login direttamente da un prodotto Apple compatibile come un iPhone con iSo 5 o un computer Mac con Lion 10.7.2.

Quindi andiamo su “Preferenze di Sistema” e clicchiamo su iCloud. Verrà  quindi avviato un breve setup in cui potremo configurare il nostro account iCloud.
Potremo a questo punto scegliere la nostra casella di posta @me.com e sincronizzare i nostri file tra dispositivi Apple.