BCS aiuta i manager IT a scegliere hardware verdi

di Marianna Di Iorio

scritto il

BCS sta progettando un modello che sfrutta lo standard XML per consentire ai vendor IT di fornire informazioni sul consumo energetico utilizzando lo stesso metro di giudizio

Ancora una volta si parla di risparmio energetico e di come molte aziende stiano cercando di sensibilizzare i clienti ad utilizzare prodotti verdi.

Ora è BCS, British Computer Society, ad annunciare un modello che è stato progettato per aiutare i manager IT a selezionare i server maggiormente efficienti e, di conseguenza, creare infrastrutture IT più verdi.

In particolare, BCS sta lavorando su un formato basato sullo standard XML che i vendor dovrebbero utilizzare per fornire informazioni utili sui loro prodotti hardware.

Alla base di questa idea si colloca una questione di fondo. In sostanza, gli IT manager non hanno a disposizione informazioni chiare riguardo ai consumi energetici dei singoli prodotti che andranno ad acquistare. Questo accade perchè i diversi vendor di hardware forniscono i dati in questione focalizzandosi ognuno su differenti aspetti, e utilizzando metodi di giudizio diversi l’uno dall’altro.

Come ha affermato Liam Newcombe, specialista di data center a BCS, durante una conferenza stampa, i responsabili IT devono poter avere a disposizione un unico metro di giudizio per valutare il consumo energetico di ogni singolo prodotto.

Ad ogni modo, parlando del modello in progettazione, Newcomb ha dichiarato che sarà indipendente, open source e disponibile sul sito web della società.