Un PC desktop che sfrutta l’energia solare

di Marianna Di Iorio

scritto il

Lenovo ha annunciato la disponibilità di un PC desktop che si alimenta con un piccolo pannello solare ed è pensato per garantire la massima efficienza energetica

Un PC desktop che garantisce la massima efficienza energetica ed è piccolo e poco rumoroso: con queste parole Lenovo ha annunciato la disponibilità della sua nuova creazione. Un PC che può essere alimentato anche grazie ad un piccolo pannello solare.

Si tratta di ThinkCentre A61e, definito anche “Blue Sky”, un prodotto dalla dimensioni ridotte che funziona con un processore AMD Athlon 64X2 dual core e AMD Sempron core.

Ma la sua particolarità, ci tengono a precisare i produttori cinesi, è la capacità di garantire alle aziende, che utilizzano almeno 50 Blue Sky, un risparmio annuale di circa 1000 dollari. Inoltre, il PC è composto per il 90% da materiale riciclabile, così come la sua confezione.

Il problema del risparmio energetico sembra coinvolgere molte aziende. Infatti, è di qualche mese fa il comunicato di HP in cui annunciava storage verdi per le imprese di medie dimensioni. Come quello di Fujitsu Siemens, che lanciava un server per il risparmio energetico.

«L’importanza di massimizzare l’efficienza energetica – ha affermato Peter Schrady, vice president e general manager di Lenovo Emerging Products Business Unit, e di prestare attenzione all’ambiente sta toccando tutti gli aspetti della vita di ogni giorno, dalle lampadine che noi utilizziamo, la luce delle nostre case, le macchine ibride che guidiamo fino alle tecnologie verdi presenti nelle nostre aziende». ThinkCentre A61e, afferma la società cinese, è la manifestazione di questa nuova tendenza.