Quel topo ha una buona memoria

di Paolo Iasevoli

scritto il

In arrivo da Microsoft il Mobile Memory Mouse 8000, nato dall'unione di un mouse ottico una memoria flash, pensato espressamente per le esigenze dei mobile worker

I lavoratori con elevate esigenze di mobilità sono diventati un target molto appetito dalle società IT, che rivolgono loro sempre più attenzioni.

L’ultimo strumento dedicato ai mobile worker arriva da Microsoft ed è un mouse con una memoria incorporata. La periferica fa la sua comparsa a un paio di giorni di distanza da un altro particolare mouse in grado di riconoscere la mano dell’utente: questa volta, invece, siamo difronte a un comune mouse ottico.

La novità del Mobile Memory Mouse 8000, infatti, è al suo interno, in particolare nel ricevitore che include una memoria flash da 1 GigaByte. Pur non essendo il primo esemplare con questa caratteristica, è proprio la dimensione della memoria che potrebbe fare la differenza.

Oltre alla tecnologia ottica, il mouse di Microsoft è anche wireless, in grado di funzionare sia tramite Bluetooth che tramite wireless a una frequenza di 2,4 Ghz. Il ricevitore dispone inoltre di una porta USB che può essere usata per ricaricare il mouse, in alternativa al caricabetteria magnetico.

Non manca un set di pulsanti disegnato esplicitamente per le funzioni di Windows Vista, ma la vera attrattiva per i mobile worker resta comunque lo storage. Avendo sintetizzato in un unico strumento il dispositivo di controllo e quello per l’archiviazione dei dati, un utente può avere sempre sottomano (è proprio il caso di dirlo), tutto ciò che gli serve indipendentemente dal computer che sta utilizzando.

Sarà infatti sufficiente staccare il mouse dal proprio notebook e collegarlo a un computer qualsiasi per avere a propria disposizione i dati personali, proprio come se si usasse una Pen Drive. Il prezzo indicativo è di 100 dollari (circa 75 euro).

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft