Tratto dallo speciale:

SAP: il nuovo modo di lavorare nella trasformazione digitale

di Redazione PMI.it

scritto il

Come cambia il mondo del lavoro grazie al digitale? Il webinar SAP fa luce sulle novità in azienda per i dipendenti e le Risorse Umane.

Poter contare su solide competenze tecnologiche è determinante per la crescita delle PMI, che sono chiamate adeguarsi velocemente ai cambiamenti imposti dal mercato e per trasformarsi in organizzazioni smart e innovative. Nella trasformazione digitale i lavoratori svolgono un ruolo fondamentale, tanto che misurare e valutare l’esperienza dei dipendenti si rivela una strategia efficace per potenziare produttività e senso di appartenenza.

Consapevole di quanto solo un accesso condiviso alle risorse digitali sia in grado di generare progresso e crescita sostenibile, SAP Italia collabora al progetto “Operazione Risorgimento Digitale”, la grande alleanza per la diffusione della cultura digitale promossa da TIM e oltre 40 partner, mettendo a disposizione gratuitamente contenuti formativi e divulgativi, a beneficio di aziende, Pubbliche Amministrazioni e privati. Leader di mercato nelle applicazioni software per il business, SAP Italia mette in campo esperienza e competenze specialistiche per guidare la crescita digitale delle imprese e favorire una rapida ripartenza del Paese.

Con il webinar dal titolo “Il nuovo modo di lavorare nella trasformazione digitale”, Vanessa Elli e Gianluca Andraghetti di SAP Italia ripercorrono i recenti cambiamenti che hanno coinvolto il mondo del lavoro e focalizzano l’attenzione sul nuovo ruolo assunto dai responsabili delle Risorse Umane, fondamentali per valorizzare l’esperienza dei dipendenti. Dalla loro motivazione, infatti, dipende sia la soddisfazione del cliente sia la produttività dell’azienda.

La casa è il nuovo ufficio

La pandemia ha rivoluzionato il modo di lavorare e la gestione dell’esperienza dei dipendenti è diventata un fattore di successo per le imprese. A cambiare, tuttavia, non è solo la modalità di lavoro che si sposta dall’ufficio all’abitazione, ma anche la funzione dei manager HR chiamati a guidare le aziende di fronte alle criticità legate, ad esempio, alle differenze geografiche e alla scarsa dimestichezza con gli strumenti digitali.

Grazie al digitale e alla tecnologia è possibile garantire la comunicazione e l’interazione a distanza, sia tra pari sia tra il manager e il suo team. Le risorse tech, infatti, hanno il compito non solo di mettere in contatto le persone distanti fisicamente, ma anche di favorire un continuo allineamento tra gli obiettivi di crescita e il livello di coinvolgimento dei dipendenti. Allo stesso tempo, le innovazioni devono facilitare e supportare il rientro in ufficio nelle realtà che non possono gestire il lavoro interamente da remoto.

Ripensare il ruolo delle Risorse Umane

Con la Digital Transformation il ruolo delle Risorse Umane all’interno delle aziende si sta progressivamente ridisegnando, a partire dai processi di selezione del personale e dalle attività di onboarding. La priorità è misurare l’esperienza sia dei candidati sia dei collaboratori, passo fondamentale che nel nuovo modello di lavoro ibrido deve anche essere gestito a distanza in modalità digitale.

Il lavoro ibrido pone altre priorità ai responsabili Human Resources: monitorare e valutare da remoto il sentiment delle persone che lavorano in azienda, e incentivare il processo creativo attraverso momenti di condivisione che non possono avvenire in presenza. Anche in questo caso, la tecnologia può favorire l’innovazione aziendale e incrementare la contaminazione positiva. Per quanto riguarda la valutazione delle performance, inoltre, il lavoro da remoto e l’innovazione digitale spingono verso lo sviluppo della “cultura del feedback”, un riscontro continuo ed efficace che possa valorizzare l’esperienza del dipendente per renderlo soddisfatto e più motivato.

L’importanza della formazione continua

La formazione è sempre una priorità per le aziende e oggi diventa anche un fattore strategico, infatti è fondamentale sviluppare nuove competenze per adeguarsi ai cambiamenti e per riqualificare le risorse umane andando incontro alle esigenze del business. La tecnologia, in particolare si rivela una preziosa alleata della formazione: mappare le competenze in tempo reale è fondamentale, così come favorire l’accesso ai contenuti anche dai dispositivi portatili come smartphone e tablet.

Gestire l’esperienza dei dipendenti

Gestire al meglio l’esperienza dei dipendenti significa creare una cultura aziendale positiva, rafforzare il senso di appartenenza all’azienda e soprattutto mettere a disposizione risorse tecnologiche simili a quelle usate abitualmente nel privato. Anche sul lavoro, quindi, la tecnologia deve essere al passo con i tempi e permettere il massimo livello di semplificazione, grazie a strumenti intuitivi e facili da usare, piattaforme digitali innovative e smart accessibili dovunque e in qualsiasi momento.

Direzione Risorse Umane come partner del business

Software e applicativi aziendali sono in grado di svolgere in modo efficace le funzioni amministrative finora riservate alle Risorse Umane. Oggi le Human Resources, infatti, sono chiamate a guidare e accompagnare le imprese verso la trasformazione digitale, diventando veri business partner e contribuendo attivamente alla crescita.

=> Guarda il webinar SAP: il nuovo modo di lavorare nella trasformazione digitale

Un’altra opportunità che Operazione Risorgimento Digitale offre ai dipendenti delle PMI è Digital Skills, il corso di formazione in modalità elearning che prevede la certificazione con rilascio dell’Open Badge. La fruizione dell’intero percorso attesta l’acquisizione delle 21 competenze digitali relative alle 5 aree di competenza del Framework DigComp 2.1: Informazione, Comunicazione, Creazione di contenuti, Sicurezza e Problem Solving.

La partecipazione a Digital Skills è gratuita. Per iscriverti vai QUI

I Video di PMI