In negozio lo smartphone diventa carta di credito con Payleven

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Tra le soluzioni indirizzate a semplificare i pagamenti dei piccoli e medi esercenti, l’italiana Payleven (start-up di Rocket Internet) consente di accettare transazioni con carta di credito tramite smartphone, che diventa così un vero POS mobile.
I classici bancomat possono pertanto essere sostituiti, portndo sul mercato una modalità  di pagamento semplice ed attuale: i pagamenti mobili.

Come funziona Payleven?
E’ innanzitutto necessario scaricare l’app gratuita per iOS e Android da App Store di Apple o Google Play. Dopo la registrazione dei propri dati tramite l’apposito modulo online, sarà  necessario specificare la propria tipologia di attività : esercente a partita IVA o società .

Il passo finale consiste nel ricevere il lettore di carte – sempre gratuito – da inserire nella presa jack dello smartphone.

A quel punto, non resta che strisciare la carta di un cliente nel lettore e raccogliere la firma direttamente tramite touchscreen; la ricevuta verrà  inviata in automatico via email.

Quali i vantaggi di questa soluzione?
Innanzitutto una installazione facile del software e dell’hardware richiesto dal servizio, oltre alla possibilità  di operare in piena mobilità  su smartphone o tablet a tariffe vantaggiose.

Per quanto riguarda i costi, Payleven preleva una commissione del 2,75% per transazione e non impone nessun canone mensile né costo di registrazione; inoltre, non viene applicato alcun limite di transazione minimo.

In aggiunta, Payleven è in linea con la nuova politica del governo nella lotta all’evasione fiscale, che prevede l’utilizzo di carte a favore dei contanti; dal momento che presto sarà  obbligatorio anche per studi professionali, esercenti e PMI che vendono al pubblico accettare il bancomat per pagamenti al di sopra di 30 euro, Payleven si presenta come una soluzione ottimale.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay