Apple alla conquista della Cina

di Luca Grillo

scritto il

Uno dei più importanti e famosi prodotti Apple, l'iPhone, si appresta ad invadere il mercato cinese. Quali sono le strategie adottate dalla multinazionale per favorirne la diffusione?

Apple, colosso internazionale attivo nel settore tecnologico, ha deciso di puntare molto sul suo attuale prodotto principale: l’iPhone. Poco alla volta, questo strumento sta conquistando sempre più spazio, e questo non solo per le sue indubbie qualità tecniche.

Molto del suo successo, è dato infatti dalle importanti strategie di promozione e dagli accordi commerciali stretti dal gruppo facente capo a Steve Jobs. Lo stesso Steve Jobs, all’atto della presentazione del suo iPhone disse: «Oggi stiamo per fare insieme un pezzo di storia»; ancora oggi, con la stessa determinazione e convinzione, spinge il proprio team oltre ogni confine territoriale.

Poche settimane fa l’ingresso nel mercato cinese, grazie al prezioso accordo stipulato con China Unicom, società quotata in borsa e con un parco utenti gigantesco. In questi giorni il Wall Street Journal ci ha rivelato però un’altra trattativa: quella tra la stessa Apple e la China Mobile, colosso della telefonia cinese, tra le più importanti al mondo.

Lo stesso presidente della China Mobile, Wang Jianzhou, sembrerebbe aver confermato la trattiva. Nessun problema per la società di Silicon Valley: gli accordi presi in territorio cinese non sono di carattere esclusivo, ciò lascia la possibilità di stipulare contratti con tutti gli operatori in grado di soddisfare le aspettative economiche e commerciali del gruppo.

Un accordo con entrambi gli operatori porterebbe nelle casse del colosso americano una cifra stratosferica, considerando la situazione del mercato tecnologico asiatico. Ma non è tutto oro ciò che luccica. Prima di tutto, Apple dovrà applicare alcune modifiche al suo prodotto, per permetterne il funzionamento sulla piattaforma wireless TD-SCDMA di China Mobile.

Inoltre, il mercato cinese si sa, conta un elevato livello di contraffazione. Sarà quindi necessario mettere in conto anche le perdite determinate da questo fattore. Tuttavia, gli introiti previsti faranno superare a Jobs e compagni ogni difficoltà. Da notare infine che China Mobile detiene anche la compagnia telefonica pakistana Paktel.

Cosa può significare per il mercato Apple? Accordi commerciali potrebbero portare l’iPhone anche in terra pakistana tramite la stessa China Mobile. Concludendo, le strategie commerciali di Apple sembrano produrre frutti: una diffusione a livello internazionale sempre più profonda e il numero di utenti (e di fatturato) in continua crescita.

Microsoft sta preparando la sfida ad Apple con il lancio, il prossimo 6 ottobre, della propria linea cellulari; riuscirà ad erodere quote di mercato che l’iPhone sta quotidianamente conquistando sul campo?