iPhone 4, le nuove frontiere dello smartphone

di Barbara Weisz

scritto il

Videochiamate, riprese in Hd, schermo potenziato, nuove possibilità di business per l'adv. E il prodotto di Apple è anche il più sottile al mondo

Se c’era ancora qualcuno convinto che l’iPhone fosse solo un telefonino, adesso dovrà proprio ricredersi. Perchè fra foto, video, possibilità di business, programmi vari, lo smartphone di quarta generazione di casa Apple sa fare, con ogni probabilità, molte più cose del vostro PC. Un design rinnovato, in pieno stile di Cupertino, e cento nuove funzioni per il tanto atteso iPhone 4 che Steve Jobs ha presentato ieri sera a San Francisco.

L’evento degli eventi della World Developers Conference della città californiana non ha risparmiato momenti scenografici degni di un guru: per esempio, quando Jobs ha chiamato sul palco il vicepresidente nonchè designer Jonathan Ive e sullo schermo ingrandito dell’iPhone è comparso il volto sorridente dello stesso Jobs, che ha così presentato FaceTime, ovvero la videochiamata, una delle novità del prodotto.

Grazie alla videocamera frontale, da cinque megapixel, ci si può telefonare da un apparecchio all’altro riprendendosi il volto. E l’immagine si avvale delle nuove potenzialità dello schermo, che si chiama “retina display” e ha una maggior densità di pixel per permettere una visibilità che, secondo l’azienda, è la migliore «mai raggiunta da nessuno dei nostri concorrenti». C’è anche una fotocamera posteriore dotata di flash LED. Il limite della videochiamata è rappresentato dalla connessione: disponibile solo in WiFi, almeno fino a fine anno.  

Ma se questa è forse la novità più d’impatto, dal punto di vista tecnologico non è la più importante. Innanzitutto, il design: l’iPhone 4 è il piu sottile smartphone al mondo, 9,3 mm di spessore, il 24% in meno del modello precedente. La batteria è migliorata del 40%, permette un’autonomia di 300 ore in standby, sette ore di conversazione, 10 ore in navigazione WiFi. Due microfoni, ogni pezzo della cornice è un’antenna (Gps, bluetooth, wi-fi, Umts e Gprs). La doppia camera permette di scattare foto di alta qualità e di girare video in HD.

Grazie ad iMovie, si possono editare i video direttamente sulla macchina. Il processore A4 è lo stesso dell’iPad. Il nuovo sistema operativo iOS 4, ottimizza il multitasking, offrendo la possibilità di lavorare contemporaneamte su più funzioni senza diminuire le prestazioni dell’apparecchio.

Un’altra novità assoluta riguarda la pubblicità: si chiama iAds, ed è una piattaforma che permette di integrare la pubblicità nelle applicazioni. Chi sviluppa queste ultime potrà guadagnare anche dall’advertising. Inutile sottolineare la portata, dal punto di vista del business, di tale innovazione, che promette di aprire una serie di nuove frontiere, redditizie, in un settore come quello dei device mobili che guadagna quote di mercato a ritmo sostenuto travolgendo i media tradizionali.

E poi ancora, applicazioni per navigare, scrivere, leggere, studiare, giocare, guardare film e tv. Insomma, una macchina a 360 gradi, che sembra non trascurare nessun particolare. «Siamo entrati nell’era del post-computer», aveva dichiarato lo stesso Jobs nei giorni scorsi aprendo i lavori della kermesse di San Francisco. Detto, fatto.

L’iPhone 4 arriva nei negozi americani, francesi, tedeschi, inglesi e giapponesi il 24 giugno (ordini possibili dal 15 giugno), mentre in Italia sarà venduto a partire da metà luglio ed entro fine settembre sarà disponibile in oltre 80 paesi del mondo. I prezzi, per ora solo in dollari: 199 biglietti verdi per la versione da 16GB, 299 per quella da 32GB.