Tratto dallo speciale:

Fondi Banda Larga ripristinati dal Governo?

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Dal ministero dello Sviluppo Economico, le rassicurazioni sul ripristino dei fondi per la banda larga, decurtati nel Decreto Fare: ecco le anticipazioni di Antonio Catricalà.

Nessun taglio alla banda larga in Italia (forse), nonostante il Decreto Fare (leggi le misure) abbia ridotto di ben 20 milioni di euro i 150 mln di stanziamento inizialmente previsto per lo sviluppo di Internet veloce e l’eliminazione del digital divide nelle zone del Nord e del Centro Italia. Il viceministro allo Sviluppo Economico, Antonio Catricalà, ha assicurato che questi fondi verranno ripristinati in altro modo perché «non possiamo tornare indietro sulle promesse fatte», ha sottolineato, « troveremo una copertura nella Legge di Stabilità». => Leggi i piani del Governo sulla banda largaPer lo scopo si starebbe pensando di attingere a parte dei 388 milioni di euro in risorse pubbliche attualmente disponibili e attualmente destinati in parte al Mezzogiorno (100 milioni di euro). Fondi che serviranno a «mobilitare un altro 30% di soldi privati per arrivare a 500 milioni». Una rassicurazione che segue alle polemiche che si erano scatenate in seguito alla decurtazione opertata dal Decreto Fare  al Piano nazionale banda larga con lo scopo di garantire la copertura di altri finanziamenti previsti (o meglio per evitare di tagliare le risorse per le Tv locali), come spiegato da Catricalà: «era una copertura che bisognava trovare, ora è necessario recuperare questi 20 milioni che sono stati tagliati per necessità». => Vai al confronto in Italia tra le offerte Banda Larga su Fibra ottica

I Video di PMI