IBM, presentato il Global Innovation Outlook

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Nel suo Global Innovation Outlook, IBM mette in luce il rapporto complesso tra imprese e Sicurezza aziendale, evidenziando pericoli in agguato e azioni efficaci da intraprendere per difendere il rporpio business

Fare business oggi è ormai anche una questione di tecnologia. L’interpidenza fra mondo d’impresa e supporto IT è innegabile: VPN, servizi SaaS e on-demand, comunicazioni wireless, e-payments, digitalizzazione dati, ecc. In quest’ottica, la Sicurezza IT acquisice una valenza globale e un’importanza strategica.

In questa ottica, IBM ha promosso un’attività di ricerca continua, con l’obiettivo di orientare le aziende verso una corretta gestione delle identità nel rispetto della privacy,attraverso opportune misure e policy di sicurezza.

I risultati del lavoro IBM sono stati presentati mediante il Global Innovation Outlook (GIO) su Sicurezza e Società, una iniziativa che coinvolge differenti attori appartenenti non solo al mondo tecnico dell’ICT, ma anche dagli ambienti accademici e politici.

Tra gli aspetti più interessanti dell’analisi sono alcune considerazioni sui maggiori problemi di sicurezza come “L’effetto rete”, ovvero la crescita di rischio dovuta al maggior numero di utenti potenzialmente esposti.

Di fatto, sempre di più i dipendenti o i professionisti che operano in remoto o fuori sede, ricorrendo a strumenti di collaborazione: lavorare sul Web e via Web è una realtà concreta, che richeide però l’adozione sistematica di soluzioni e strategie di protezione.

In generale, per incrementare il business proteggendolo, diventa importante puntare anche a una visione globale delle policy di sicurezza, che oltrepassimo i confini dell’aziende interessando non solo dipendenti e partner ma tutta la supply chain attarverso monitoraggio costante su vulnearbilità, rischi e soluzioni.