Motorola Razr i, ottima autonomia e processore Intel

di Marco Mattioli

scritto il

Anche dopo l’acquisizione da parte di Google, Motorola sta proseguendo lo sviluppo di terminali che si rifanno alla serie Razr rinnovandone design e prestazioni.

>> Leggi tutte le novità  in arrivo da Motorola <<

Motorola Razr i si pone in evidenza in quanto si tratta del primo smartphone della casa alata basato su un processore prodotto da Intel.

Il chip appartenente alla famiglia Medfield opera alla ragguardevole frequenza di 2 GHz e viene realizzato con tecnologia a 32 nm, rappresentando di fatto un primato nel settore degli smartphone.

Il display ampio 4,3 pollici offre la risoluzione massima qHD di 960×540 pixel e il design è stato pensato per ridurre al minimo i suoi bordi laterali.

La fotocamera posteriore è da 8 megapixel e sua peculiarità  è di avviarsi molto velocemente, lasciando scattare sino a 10 foto a raffica in modalità  burst e riprendere video di tipo Full HD (1080p).

Le sue specifiche principali sono completate dalla batteria da 2.000 mAH capace di far coprire un’intera giornata di lavoro e dal sempre più presente chip NFC.

Il sistema operativo sul quale si basa Motorola Razr i è Android in versione Ice Cream Sandwich, ma è auspicabile che Google decida di aggiornarlo all’ultima 4.1 Jelly Bean.

>> Leggi tutte le novità  su Android <<