Windows Steady State, per gestire e proteggere il parco Pc Microsoft

di Antonio Piazzolla

scritto il

Microsoft ha rilasciato nelle scorse settimane uno strumento gratuito per chi ha la necessità  di gestire in ampio parco macchine (naturalmente targate Microsoft!): Windows Steady State.

Inizialmente conosciuto con il nome “Shared Computer Toolkit“, è un software pensato per proteggere il proprio parco pc dalle “grinfie” di utenti poco esperti o eccessivamente “sicuri di sè”. Il programma, infatti, si rivela utile in tutti quei contesti in cui le macchine vengano condivise tra più utenti, compresi gli ambienti d’ufficio o di azienda.

Il software è nato principalmente per garantire la salvaguardia del sistema dall'installazione di software indesiderato e/o virus. Il funzionamento è davvero semplice: è sufficiente scaricare il programma direttamente dal sito internet della Microsoft, naturalmente dopo aver passato il controllo di autenticazione del sistema operativo, installarlo sul proprio sistema e iniziare con i primi settaggi.

Il programma presenta di default tre profili di protezione: altra, media e bassa che offrono la funzionalità  di esportare il profilo e successivamente importarle su un’altra macchina, comoda se ci sono più computer da configurare.

All'avvio, il software permette di scegliere tra le opzioni “Set Computer Restrictions”, “Schedule Software Updates” e “Protect the Hard Disk”.

  • Set Computer Restriction comprende tutte le restrizioni che si possono attivare sulla macchina: disattivazione delle porte usb, eliminazione degli username in fase di login e impedisce la creazione di files o cartelle sull'unità  C.
  • Protect the Hard-disk permette di ripristinare al riavvio della macchine, tutte o in parte, le modifiche fatte dagli utenti al pc.
  • Infine, Schedule Software Updates si occupa di schedulare gli aggiornamenti del sistema operativo in maniera del tutto automatica.

Il software è disponibile online, corredato di manuale (in italiano) di ben 86 pagine.