Imprenditoria giovanile

Contribuenti minimi: facciamo il punto

I giovani che intendono avviare una nuova attività possono optare per il regime dei contribuenti minimi nell’anno di inizio e nei quattro consecutivi e, comunque, fino al compimento del trentacinquesimo anno di età. Per poter optare per il regime dei minimi occorre non avere esercitato, nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività, un’arte, una professione o […]

Contributi a fondo perduto per imprese giovanili o femminili

La Provincia di Parma ha stanziato un plafond utile per erogare un contributo in conto capitale, per un limite di 5mila euro per impresa e fino a esaurimento dei fondi (attualmente pari a 40mila euro). Possono partecipare al bando tutte le micro e piccole imprese in forma autonoma, giovanili o femminili, di qualsiasi settore – […]

Bandi aperti per imprese del Centro–Sud Italia

Ancora aperti i termini per presentare domanda di ammissione al programma di autoimprenditorialità  giovanile nei settori produzione di beni e servizi in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. => Scopri gli incentivi per l’imprenditoria giovanile

Regime dei Minimi

Regime dei Minimi fino a 65mila euro

Prorogato il Regime dei Minimi per altri tre anni, con soglia di reddito innalzabile a 65.000 euro: la UE concede all’Italia il diritto di legiferare in materia, con decorrenza primo gennaio 2014.