Indennità di accompagnamento, domande online

di Redazione PMI.it

scritto il

Dal 2019 obbligatoria per tutti la procedura semplificata per l'accesso all’indennità di accompagnamento per soggetti ultrasessantacinquenni: le indicazioni dell'INPS.

Con il Messaggio n. 4463/2018 l’INPS ha comunicato che a partire dal 1° gennaio 2019 entrerà a regime il procedimento di semplificazione delle modalità di accesso alla prestazione assistenziale dell’indennità di accompagnamento per i cittadini non più in età lavorativa (over 65), introdotto in via sperimentale con il Messaggio n. 1930/2018.

Termine della sperimentazione

Una sperimentazione che ha avuto buon esito e per questo, a partire dal 2019, diviene obbligatoria per tutti la procedura semplificata di acquisizione online della comunicazione dei dati socio-economici da parte dei soggetti percettori di indennità accompagnamento che ultrasessantacinquenni.

Si tratta di una semplificazione per i cittadini che consente di anticipare al momento della presentazione della domanda di invalidità civile le informazioni sanitarie contenute nel modello AP70, di norma comunicate solo al termine dell’esito positivo della fase sanitaria e riguardanti eventuali ricoveri, delega alla riscossione di un terzo (Quadro G) o in favore delle associazioni (Quadro H) e l’indicazione delle modalità di pagamento (Quadri F1 o F2).

Anticipando queste informazioni, si velocizza il processo di liquidazione della prestazione economica riconosciuta al termine dell’iter dell’accertamento sanitario.

L’Istituto precisa inoltre che la nuova procedura sarà obbligatoria anche con riferimento alle domande di accertamento sanitario presentate da coloro che hanno perfezionato il secondo i requisiti previgenti (ad esempio, 66 anni e 7 mesi compiuti tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018).