Amministratori pubblici a scuola di buone pratiche

di Anna Nosari

scritto il

Gestione del territorio, partecipazione attiva, stili di vita sostenibili, comuni virtuosi a costo zero. Sono solo alcune delle esperienze oggetto della Scuola di AltRa Amministrazione, in programma a Padova il 13 e 14 maggio.

Come raggiungere il 60% di raccolta differenziata? È possibile per un’amministrazione locale diventare indipendente dal punto di vista energetico? E un piano di economia responsabile può far guadagnare cittadini, comune, imprese e ambiente?

Sono solo alcune delle sfide affrontate da comuni ed enti locali italiani, che hanno sviluppato progetti innovativi e sostenibili, grazie ai quali hanno ottenuto risultati concreti per la collettività.

Se ne parla a Padova, il 13 e 14 maggio, nell’ambito del Festival della Cittadinanza 2011, con la Scuola di AltRa Amministrazione, un corso di alta formazione a cura dell’Associazione dei Comuni Virtuosi con il patrocinio di ANCI-Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Obiettivo: la trasmissione di competenze e la diffusione di pratiche di gestione “virtuosa” della cosa pubblica.

I destinatari sono funzionari, tecnici, amministratori, in particolare di realtà piccole e medie, interessati ad approfondire le tematiche ambientali e a riproporre nel proprio territorio progetti già sperimentati con successo da altri “colleghi”.

I docenti – sindaci, assessori, consiglieri comunali – tratteranno i temi di gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, stili di vita, partecipazione attiva e mobilità sostenibile. [continua a pagina 2>>>]