L’evoluzione dell’ICT nella PA

di Valentina Sacchetti

scritto il

Una panoramica dell'evoluzione delle ICT all'interno delle amministrazioni pubbliche nel tempo, attraverso i dati raccolti dai maggiori Ossservatori nazionali

La Pubblica Amministrazione è la più grande filiera produttiva italiana: una sua maggiore efficienza si ripercuote direttamente sull’incremento di produttività del sistema del paese. Pertanto, esaminare i percorsi di cambiamento delle pubbliche amministrazioni è anche un modo indiretto di guardare allo sviluppo del paese e di riflettere sulla sua trasformazione. Le principali strutture che controllano tale sviluppo in Italia sono il CNIPA (Centro nazionale per l’informatica nella Pubblica amministrazione) e gli Osservatori distribuiti sulla penisola.

Gli Osservatori si pongono la missione di sensibilizzare le imprese, i technology/solution provider e la “comunità” in senso lato (istituzioni, pubblica amministrazione, ecc.) sui temi dell’accessibilità delle applicazioni ICT, per evitare ? o almeno ridurre ? i rischi di un altro “digital divide”. Più precisamente cercando di comprendere concretamente, attraverso apposite ricerche empiriche, quale sia lo stato dell’accessibilità delle applicazioni ICT; ipotizzare possibili suggerimenti per interventi ed iniziative che possano ridurre il rischio di questa particolare dimensione del “digital divide”; comunicare nel modo più ampio possibile sia i risultati delle ricerche che i suggerimenti ipotizzati, al fine di aumentare la consapevolezza e la sensibilità su questi temi di imprese, technology/solution provider e istituzioni.

Il CNIPA, invece, presenta ogni anno una relazione con la quale assiste tutte le amministrazioni nell’utilizzo efficace dell’informatica per migliorare la qualità dei servizi e contenere i costi, nella predisposizione dei piani strategici di innovazione tecnologica e nella riprogettazione dei processi. E redige dei Piani Triennali per l’ICT della PA: l’ultimo relativo al periodo 2008-2010, sono dei documenti che vengono redatti sulla base delle proposte inviate dalle varie amministrazioni, verificandone la coerenza con le linee strategiche elaborate dallo stesso Centro e integrandole con iniziative volte a soddisfare i bisogni informativi fondamentali. Sono esposte le iniziative di automazione volte a migliorare i servizi, rendere più trasparente l’azione amministrativa, potenziare i supporti conoscitivi per i decisori pubblici e contenere i costi dell’amministrazione.

Secondo i dati forniti dal CNIPA, nel 2006, l’e-government veniva visto non solo come una modalità innovativa di accesso ai servizi da parte di cittadini ed imprese, ma come “il servizio”.
L’avvenuta evoluzione delle reti utilizzate dalla PA centrale (RUPA) negli ultimi anni secondo i dati del CNIPA risulta:

2001 2002 2003 2004 2005
Banda (Gbps) 2.94 5 9 13.8 43
Traffico http( Mbyte/ 106) 13.8 51 91.1 140.7 213.2
Mail ( numero/ 106) 4.7 14.7 31.1 81.7 92.7

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito