Dublino, niente rete WiFi pubblica

di Marianna Di Iorio

scritto il

Il Consiglio comunale di Dublino ha deciso di non offrire una rete WiFi pubblica all'intero territorio cittadino. Il motivo? Costo del progetto elevato e contrasto con le leggi europee

Il Consiglio Comunale di Dublino dice “no” al progetto che prevede la costruzione di una rete wireless pubblica gratuita sull’intero territorio cittadino.

Alla base della decisione si posiziona una spesa per la realizzazione troppo elevata ed in contrasto con le vigenti leggi europee. In particolare, il progetto ha un costo stimato pari a 27 milioni di euro che sarebbero stati presi da un incentivo comunitario pensato per lo sviluppo della Società dell’informazione.

Inoltre, le normative comunitarie non ammettono la creazione di infrastrutture WiFi attraverso lo sfruttamento di fondi comunitari. Dunque, dopo Parigi che, per tutt’altro motivo, aveva deciso di bloccare la rete wireless in quattro biblioteche municipali, ora un’altra città importante si scontra con il problema delle reti senza fili.

Ad ogni modo, nelle città più piccole sarà comunque garantito lo sviluppo del WiFi, così come all’interno di strutture pubbliche come biblioteche o i palazzi della pubblica amministrazione.