Come cambierà il Content Marketing nel 2015

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il content marketing è ancora uno dei modi più efficaci per ottenere visibilità: ma come cambieranno i contenuti nel corso del 2015?

Il Content Marketing rappresenta uno dei modi più efficaci per far ottenere una maggiore visibilità a un’azienda. Pubblicare contenuti di valore permette infatti di meglio posizionarsi sui motori di ricerca come Google, di guadagnare like e commenti sui social network e di spingere in generale il proprio brand. Nel corso del 2015, i contenuti continueranno a evolversi dunque i content manager dovranno trovare nuovi modi per raggiungere gli utenti: vediamo cosa fare.

=> Scopri i trend di Gartner per il 2015

Nel 2015 continueranno a dominare i contenuti arricchiti da infografiche, immagini e video, elementi essenziali per ogni pezzo e che non dovrebbero dunque mai mancare. 

L’analisi dei dati relativi al proprio sito web o blog aziendale sta ormai diventando parte integrante delle principali decisioni di business, dunque gli esperti di marketing online stanno imparando a utilizzare gli appositi strumenti per strutturare efficaci campagne di content marketing. Nel 2015 sarà ancora più importante studiare il comportamento del proprio pubblico e attuare consapevoli strategie di content marketing per rimanere competitivi: un cliente sarà soddisfatto quando potrà fruire di contenuti che soddisfino i suoi desideri e/o esigenze, il modo ideale per catturare la sua attenzione.

Quest’anno sarà più importante che mai avere un sito web responsive, ovvero ottimizzato per schermi più piccoli di quelli di un tradizionale computer, come smartphone e tablet. Poi, i casi di studio dimostrano l’efficacia dello storytelling per gran parte dei clienti: le imprese dovranno dunque lavorare su ciò, lasciando che i clienti condividano le proprie storie personali su un prodotto o un servizio. Una strategia del genere non sono rende più umana l’esperienza ma rende anche il proprio brand più facilmente riconoscibile per i lettori.

Infine, non dimenticate il content marketing cross-platform. Vuol dire che nel 2015 sarà necessario pubblicare un contenuto su più piattaforme, come ad esempio blog aziendale, canale YouTube, profili sui social network e altri canali, in modo tale da poterne sfruttare tutto il potenziale e raggiungere più utenti possibili.

=> Scopri come vendere col blog aziendale

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari