Incentivi sul lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lavoro, tutti gli incentivi della manovra 2018.

Incentivi della manovra 2018, ecco tutto quello che bisogna sapere.

2018 Bonus giovani

Prima di tutto si parla di un utile incentivo per i giovani che si mettono in proprio, infatti è stato proposto lo sconto del 50% dei contributi per i nuovi lavoratori autonomi iscritti alla gestione Separata, si parla dello scontare del 50% i contributi per i primi 3 anni di attività. Per usufruire l’età massima è, per i professionisti, sino ai 29 anni ma è stata però proposta l’estensione sino ai 35 anni di età.

Aziende rosa, giovani e innovative

Si parla poi di uno sconto del 100% per chi assume disoccupati che non studiano, si parla di uno sconto sui contributi totale per chi assumerà giovani sino a 29 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet. L’esonero contributivo totale dovrebbe però durare un anno soltanto, mentre per i successivi 2 anni lo sconto previsto sarebbe del 50%.

Motivazione e incentivi nelle aziende tech

Infine la proroga del bonus Sud che con la prossima manovra si vuole offrire l’esonero totale dai contributi per chi assume nelle regioni del Mezzogiorno. In particolare per le aziende situate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna. L’incentivo consiste nell’esonero totale dai contributi a carico del datore di lavoro dovuti all’INPS, nel limite massimo di 8.060 euro annui, si vorrebbe poi proseguire l’incentivo per altri 2 anni, ma con lo sgravio dei contributi pari al 50%.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!