LVMH vince ancora su eBay

di Carla Astengo

scritto il

Il tribunale francese ha condannato il popolare sito d'aste online a risarcire il luxury group con una multa di milioni di euro

Le autorità giudiziarie francesi hanno deciso che la casa d’aste online eBay dovrà pagare al gruppo LVMH una multa di 2,5 milioni di dollari per il mancato rispetto del precedente divieto imposto dal tribunale per la vendita di prodotti cosmetici griffati sul sito Internet della società.

In effetti, il luxury group LVMH, che possiede marchi come Christian Dior, Louis Vuitton e Givenchy, ha proibito ufficialmente la vendita dei suoi prodotti su eBay agli utenti francesi. Una misura volta a contrastare il commercio illegale di cosmetici firmati da famosi fashion brands, specialmente per quanto riguarda i profumi.

Gli esperti di servizi online, solo nel 2008, hanno individuato ed eliminato più di 20 mila annunci per la vendita di prodotti dei marchi di LVMH, ma come riferito dai media, questa “pulizia” non ha soddisfatto i rappresentanti del gruppo francese. Per cui, a giugno di quest’anno, eBay ed LVMH avevano concordato un sistema di vendita campione.

Già in precedenza, la Corte aveva condannato eBay a pagare ad LVMH un indennizzo di 53,4 milioni di dollari e 4,6 milioni di dollari per la vendita illegale di profumi.

Alex von Schirmeister, direttore generale della divisione francese della casa d’aste online, ha detto che spera di rovesciare la sentenza penale, ritenendola «sproporzionata rispetto alle iniziative prese da eBay dal giugno 2008», ed ha aggiunto che il divieto ai visitatori francesi della vendita di cosmetici dei marchi di proprietà di LVMH, ha fortemente ridotto i consumatori.

I Video di PMI

I Gruppi saranno il futuro di Facebook?