Porsche, Ferrari, Lamborghini: è tris d’assi

di Barbara Weisz

scritto il

La Porsche punta sul look della 911 Black Edition. Ferrari esordisce nella trazione integrale con la FF. E Lamborghini promette l'auto più veloce

Gli appassionati di auto sportive certo non possono lamentarsi. Le più importanti case automobilistiche del settore stanno sfornando nuovi modelli che presentano dettagli di stile piuttosto che innovazioni tecnologiche di assoluto rilievo.

Porsche punta sull’esclusività con la 911 Black Edition, una serie speciale della Carrera in edizione limitata e, soprattutto, rigorosamente in nero. Lamborghini si concentra sulle prestazioni, e annuncia una supersportiva che sarà la più potente mai prodotta. E in casa Ferrari protagonista è l’innovazione, con la nuova FF, che sta per Ferrari Four, ovvero la prima rossa con quattro ruote motrici.

La Porsche 911 Black Edition sarà disponibile sul mercato europeo a partire dalla prossima primavera. È una serie speciale della Carrera, motore da 3,6 litri da 345 HP, che si distingue per la scelta del total black: nera la carrozzeria, gli interni, i dettagli. Sarà realizzata in 1911 esemplari, nelle due versioni Coupé e Cabriolet, e costerà esattamente come la Carrera: 85mila 538 euro la Coupé, 96mila 834 euro la Cabriolet.

Raggiunge una velocità massima di 289 km all’ora, con un’accellerazione che arriva ai 100 Km all’ora in 4,9 secondi (5,1 per la Cabrio). I loghi sono rivisitati per la limited edition, sedili in tessuto e pelle, la versione di serie prevede il Bose surround sound system a 385 watt di potenza, il Gps, sensori luce e pioggia.

Passando da Stoccarda a Sant’Agata, ecco la nuova Lamborghini, una 12 cilindri di cui ancora non è stato svelato il nome. Verrà ufficialmente presentata al prossimo Salone di Ginevra, in agenda dal 3 al 13 marzo. Come si conviene a un evento degno di questo nome, la casa automobilistica centellina i particolari.

Ma c’è un dettaglio già noto: con i suoi 700 cavalli, sarà la vettura più potente mai uscita dagli impianti del Toro. Una supersportiva il cui punto di forza saranno le prestazioni e le relative tecnologie, come il sistema di sospensioni altamente sofisticato. Una vettura che promette grande manovrabilità, velocità, precisione, in grado di affrontare qualsiasi curva con un’aderenza perfetta. Un gioiellino per chi ama la guida sportiva, ma anche un’auto che permette una guida confortevole, adatta a un lungo viaggio.

Infine, la Ferrari Four. La nuova rossa ha quattro posti e soprattutto, fatto inedito, la trazione integrale. Il sistema 4RM è un brevetto della casa di Maranello che offre prestazioni di massimo livello su tutti i terreni e in tutte le condizioni. Una rossa che non sfigura sui circuiti, ma nemmeno su una strada innevata. Disegnata da Pinifarina, ha anche un ampio bagagliaio (che si può ampliare grazie ai sedili posteriori ribaltabili).

Il tutto, senza tralasciare lo stile Ferrari: prevista in sei colori, offre una vasta possibilità di personalizzare interni e accessori. Velocità massima 335 km orari, arriva ai 100 all’ora in 3,7 secondi. Il prezzo è anch’esso in linea con la tradizione del Cavallino: si parla di almeno 250mila euro. Per chi volesse vederla, appuntamento anche in questo caso al Salone di Ginevra.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti