Costa Crociere, arriva la più grande nave italiana

di Barbara Weisz

scritto il

Sarà presentata il 2 luglio a Trieste. Gioiello del Made in Italy, ci hanno lavorato 500 aziende. Assunzioni in vista, anche di middle management.

Sarà un battesimo super eccellente quello annunciato oggi dall’amministratore delegato di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi. L’appuntamento, fissato per il prossimo 2 luglio a Trieste, è con quella che si prepara ad essere non solo la nuova ammiraglia della flotta, ma anche la più grande nave da crociera battente bandiera italiana: Costa Favolosa. L’evento «vuole essere un tributo all’eccellenza italiana e alla storia del nostro bellissimo paese, che quest’anno celebra i suoi 150 anni” ha sottolineato il top manager, che promette un evento “eccezionale per la città stessa e il suo territorio».

La nascita di una nuova nave è sempre un momento particolarmente importante per un’azienda del settore, ma in questo caso ci sono una serie di elementi che lo rendono particolarmente significativo. Perchè da almeno due mesi, il mercato delle crociere nel mediterraneo risente della pesante situazione internazionale determinata dai conflitti in Nord Africa. Costa ha modificato gli itinerari di 200 crociere, una soluzione che, secondo quanto dichiarato dall’AD, è stata ben accolta dal mercato che sta iniziando a rispondere positivamente: “c’è stato un momento di pausa ma siamo incoraggiati dalla risposta” ha sottolineato l’ad, secondo il quale nel corso di questo 2011 il gruppo ha una capacità di crescita del +10%. 

La “Costa Favolosa” si presenta come un testimone del Made in Italy: alla sua realizzazione, nella quale l’azienda ha investito 420 milioni euro, hanno partecipato circa 500 aziende della Penisola, da Fincantieri, che sta ultimando la costruzione negli stabilimento di Marghera, a imprese che rappresntano fiori all’occhiello del desiggn, della progettazione, degli arredi. Qualche esempio: Moroso, Tino Sana, Rossi d’Albizzate, La Murrina.

Il debutto di questo gigante dei mari ha anche un risvolto occupazionale: l’azienda assume 400 giovani per il personale di bordo (animatori, addetti alle escursioni di terra, servizo clienti, tecnici luci e suono, allievi cuochi, fotografi) ai quali verrà fatto un corso gratuito di formazione. Ma cerca anche figure di esperienza con incarichi di middle management.

Qualche caratteristica della nave? Stazza intorno alle 114.500 tonnellate, capienza da 3mila ospiti, un’area benessere (“Samsara spa”) fra le più grandi mai costruite a bordo di una nave da crociera, un’area piscina centrale su due ponti con copertura semovente di cristallo, dotata di maxi-schermo, un simulatore di auto da Gran Premio, un simulatore di golf, e poi ancora una palestra con le più moderne apparecchiature Technogym (con accesso web), una zona per i bambini con Acqua Park all’aperto. Per chi non vuole rinucniare la massimo comfort, sei suite con veranda e jacuzzi private. Tecnologie di bordo all’insegna del rispetto ambientale, ad esempio con il “cold ironing”, che permette alle navi in banchina di allacciarsi alla corrente da terra senza tenere accesi i motori.

La prima minicrociera di vernissage parte da Venezia il 4 luglio, con scali a Dubrovnik, in Croazia, e Koper, in Slovenia. Il 7 luglio la nave salpa per la prima grande crociera, 11 giorni nel Mediterraneo fra Grecia, Turchia e Croazia. E nella primavera del 2010 arriverà anche la gemella, “Costa Fascinosa”.