NavigaMi, e il Naviglio diventa un porto

di Barbara Weisz

scritto il

Oltre 60 barche all'ancora in uno dei quartieri piu' affascinanti della città. La novità: un'area dedicata ai ragazzi. E c'è anche Navigli Golosi.

Motoscafi, gommoni superaccessoriati, ma anche abbigliamento nautico, accessori, scuole di vela, agenzie di charter: Per tre giorni Milano ospita un salone nautico a cielo aperto, nella splendida cornice del Naviglio Grande, con oltre 60 barche all’ancora e una cinquantina di stand. È la seconda edizione di NavigaMi, che parte oggi venerdì 29 aprile e prosegue fino a domenica primo maggio. La manifestazione porta sulle vie d’acqua del capoluogo lombardo le più belle imbarcazioni della cantieristica italiana fino a 12 metri di lunghezza.

Gli oltre 50mila visitatori dello scorso anno hanno confermato la passione per il mare dei milanesi, che non hanno rinunciato a visitare un naviglio trasformato in uno spettacolare porto cittadino, salendo a bordo delle barche e provandole in acqua, nel cuore di uno dei quartieri più suggestivi della metropoli. Durante il Salone, organizzato da Navigli Lombardi e da Yacht and Sail – Rizzoli Publishing Italia, con il patrocinio delle prinicpali istituzioni milaesi (Comune, Provincia, Regione, Camera di Commercio, Fondazione Fiera), l’intera area è chiusa al traffico. Le barche sono orneggiate sul lato dell’alzaia, mentre sulla ripa sono stati allestiti gli stand.

Rispetto all’edizione passata, la principale novità di questo 2011 è rappresentata da NavigaMi Kids, un’area interamente dedicata ai ragazzi che possono provare a condurre i gommoni scuola della Federazione Italiana Motonautica, salire sui simulatori del centro Velico Caprera, partecipare alle lezioni di arte marinara della Lega Navale Italiana, remare con gli istruttori delle Canottieri Milano, Olona e San Cristoforo, piuttosto che percorrere il Naviglio con la Federazione Italiana Rafting. 

Per cento studenti universitari c’è la possibilità di iscriversi a un corso per il conseguimento della patente nautica delle scuole Horca Myseria e Vivere la Vela a un prezzo vantaggioso.

NavigaMi è arricchita da una zona dedicata alle barche a vela, che non sono in acqua ma si possono visitare, una dedicata alle società di charter e una ai leasing nautici. E ancora, quest’edizione del Salone è collegata a “Navigli Golosi”, una serie di iniziative enogastronomiche a cui partecipano i ristoranti e le osterie della zona che predispongono menù tipici. In questi tre giorni, negli stand della Coldiretti si potranno assaggiare torte, marmellate, vini, salumi e formaggi delle aziende agricole.

Infine, una curiosità storica: la manifestazione in realtà raccoglie il testimone di un importante precedente, che risale al 1961, anno in cui il capoluogo lombardo ospitò il primo Salone Internazionale della Nautica, nato come “costola” della Fiera Campionaria, che si spostò poi a Genova l’anno seguente, il 1962, per dar vita al Salone Nautico.