easyJet cresce in Italia e pensa ai chi viaggia per affari

di Assunta Corbo

scritto il

Novità easyJet: la compagnia aerea low cost apre 20 nuove rotte, potenzia i collegamenti e inaugura nuovi servizi per i clienti business.

easyJet, approdata in Italia nel 1998 con il volo Londra-Venezia, è la terza compagnia aerea del nostro Paese dove dal 2006 ha iniziato a investire in modo considerevole. Gli investimenti si potenziano ancora di più in questo 2012 con un incremento del 9%.

A garanzia di una strategia rivolta all’espansione e supportata da un notevole impegno organizzativo, a partire dalla stagione estiva entreranno in fase operativa 20 nuove rotte, tra domestiche e internazionali. Da Milano Malpensa si potrà volare verso Alghero, Kos, Cefalonia e Zante mentre da Roma Fiumicino si partirà per le isole greche Corfù e Santorini.

L’aeroporto di Napoli sarà collegato con Bristol, Palma, Edimburgo e Nizza mentre da Venezia si volerà verso Lisbona, Tolosa, Nizza e Ginevra. Nuovi anche i collegamenti da Lamezia Terme e Cagliari per Parigi Orly, da Palermo per Lione, da Catania per Ginevra, da Bari per Londra Gatwick e da Olbia per Madrid. Nello stesso periodo, inoltre, easyJet ha pianificato un consistente aumento delle frequenze settimanali su 41 collegamenti esistenti per un totale di 109 nuovi voli. A titolo d’esempio, le frequenze settimanali sulla Milano-Londra passeranno dai 48 a 58 voli (+10), mentre sulla Roma Fiumicino-Parigi Orly si passerà da 21 a 28 voli settimanali (+7).  

Tra le importanti novità annunciate per il 2012, uno spazio particolare è stato dedicato all’offerta per la clientela business, che oggi rappresenta il 20% dei passeggeri trasportati da easyJet in Italia. La compagnia, infatti, ha pianificato un potenziamento dei servizi riservati ai clienti che viaggiano per lavoro con l’introduzione di un prodotto specifico: si tratta delle Flexi Fares, tariffe flessibili che consentono di modificare la data di partenza da una settimana prima a tre settimane dopo quella indicata all’atto d’acquisto, senza costi aggiuntivi. Tariffa base: 96,49 euro a tratta.

Intanto la compagnia ha reso noto che il 50% dei voli in partenza nei prossimi 90 giorni viene messo in vendita a meno di 100 euro a tratta. Ovviamente rimangono a disposizione di tutti i passeggeri, sia business che leisure, le tariffe standard che vengono offerte su oltre il 50% dei voli a meno di 45 euro, e sul 22% a meno di 30 Euro.

Dal 1° aprile 2012, infine, i passeggeri easyJet che avranno acquistato una tariffa Flexi Fare potranno usufruire dei varchi dedicati  Fast Track negli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. Si tratta di un accesso preferenziale alle aree d’imbarco che consentirà al passeggero di ridurre i tempi dell’esperienza di viaggio in fase pre-volo.