Fiducia imprese, crollo ad agosto

di Massimiliano Santoro

scritto il

In diminuzione di 3,5 punti l'indice composito Istat del clima di fiducia delle imprese italiane; iIn calo anche l'Esi europeo.

Arriva il dato dell’Istat sull’indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane (Istat economic sentiment indicator) che registra una diminuzione ad agosto da 82,0 a 78,5.

L’Istituto riferisce che questa marcata contrazione “è determinata in larga parte dal calo della fiducia rilevato nelle imprese dei servizi, del commercio e delle costruzioni, a fronte di una sostanziale stabilita? di quella del settore manifatturiero“. Inoltre i giudizi sugli ordini delle imprese manifatturiere migliorano, mentre le attese di produzione peggiorano lievemente. Il saldo relativo ai giudizi sulle scorte di magazzino, inoltre, risulta invariato.

L’Istat riferisce anche che l’indice del clima di fiducia delle imprese di costruzione diminuisce da 83,8 a 82,0 , quello delle imprese dei servizi di mercato diminuisce da 82,0 a 78,5 e quello del commercio al dettaglio scende da 77,5 a 74,7. Nel settore dei servizi di mercato, inoltre, peggiorano i giudizi e, piu? sensibilmente, le attese sugli ordini mentre risulta in lieve aumento il saldo delle attese sull’economia in generale. Nel commercio al dettaglio, riferisce infine l’Istat, “l’indice del clima di fiducia registra un calo sia nella grande distribuzione, passando da 68,0 a 62,0, sia nella distribuzione tradizionale con una contrazione da 88,1 a 85,3”.

In calo ad agosto, rispetto a luglio, anche l‘Economic sentiment indicator, l’indicatore composito calcolato da Eurostat, che evidenzia una contrazione per la zona dell’Euro, riferita a 17 Paesi, di 1,8 punti passando da 87,9 ad 86,1 mentre per la Ue a 27 Paesi la contrazione risulta ridotta di due punti ovvero da 89 a 87.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti